X

L'ERBA amica dei GATTI

lemiepiante  Rubriche I-NOSTRI-CONSIGLI L-ERBA-amica-dei-GATTI ca_11475.html<p> </p>
<p> </p>
<p> </p>
<p>

 

 

 

 

Un'attrazione irresistibile per i gatti...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Perch?uesto amore?

La specie Nepeta Cataria ?na pianta erbacea che contiene un olio speciale, l'eptalattone, che dona effetti particolari ai nostri amici felini. L'assunzione di questa essenza provoca una sorta di stato di trans, molto piacevole per il gatto, che ?imile agli effetti della canapa sull'uomo, con il vantaggio dell'assenza di effetti collaterali dannosi. Un gatto si mostra interessato a questa pianta speciale dopo il terzo mese di vita. Ma non per tutti i gatti la pianta suscita lo stesso interesse. Ci sono gatti che la snobbano ed altri che la ricercano molto spesso e ne restano ammaliati.

 

Cosa accade al gatto?

Il gatto, solitamente, si avvicina all'erba gattaia e l'annusa; l'eccitazione cresce... le gira intorno, inizia a leccarla, a morderla, a masticarla e a strofinarvisi ripetutamente con le guance e il mento. Inizia un bel concerto di fusa... gorgoglia e magari miagola, pu?tolarsi e persino a saltare in aria. A volte qualche gatto si lava e si arrota le unghie. E' molto apprezzato il suo profumo anche se a volte non si limitano a sniffare ma tendono a consumarla. Anche gli esemplari piu' riservati sembrano diventare completamente disinibiti in presenza dell'erba gattaia....?n viaggio psichedelico...un'estasi assoluta, un' esperienza da ricercare...Per il gatto rappresenta un ottimo svago soprattutto se vive in casa; non ci sono effetti collaterali e passato l'effeto il gatto torna normale e appare molto disteso e rilassato.

 

La Nepeta Cataria

?na pianta erbacea  con foglie opposte, ovali, cordate e con margine dentato. In estate compaiono dei fiori bianchi riuniti in spighe terminali, cresce da sola o in gruppo, in luoghi isolati, su terreni poveri e calcarei.

Contiene olio essenziale e tannino e per questo ha effetto tonico ma anche sedativo.

Nell'uomo pu?sere consumata in infuso per curare la febbre ed il raffreddore  abbinata magari alla Melissa.

In cucina si possono consumare i teneri getti primaverili che possono essere preparati crudi in insalata.

 

Altre piante gradite ed innocue per i gatti...

Abete, Acacia, Acero, Albero di giuda, Amaranto piumoso, Aralia, Astro, Asplenio, Bamb?asilico, Begonia,Bergenia, Bocca di leone,  Le Cactacee senza latice urticante, Kalancoe, Callistemon, Crassula, Cotogno, Coleo, Camelia, Catalpa, Celosia, Dracena, Echeveria, Echiancea, Episcia, Erantemo, Falangio, Falso gelsomino, Filadelfo, Fittonia, Forsizia, Fucsia, Fiordaliso, Fiore di cera, Gardenia, Godezia, Ginura, Giacinto, Gelso, Gerbera, Ibisco, Lagerstremia, Lavanda, Lazzeruolo, Lill?Limonio, Lea, Magnolia, Maonia, Marantha, Nasturzio, Non ti scordar di me, Nephrolepsis, Orchidea, Ottinia, Palme, Portulaca, Pulmonaria, Peperomia, Petunia, Pilea, Pistacchio, Pittosporo, Rosa, Romneia, Salice, Spirea, Salvia, Sedum, Semprevivo, Sfagno, Sorbo degli uccellatori, Tarassico, Timo, Violetta africana, Veronica, Viburno, Watsonia, Yucca, Zinnia, Zebrina.