X

Un ORTO sul balcone

 

 

 

I sogni si realizzano, senza questa possibilità, la natura non c'inciterebbe a farne (John Updike)

 

 

 

 

 

 

Chi ha detto che senza il terreno non si può avere un orto? Anche nel più piccolo degli spazi disponibili, creando le giuste condizioni, si possono  coltivare una buona quantità di ortaggi. Un serie di contenitori di diverse forme e dimensioni è ideale allo scopo. Barili in legno, canestri appesi vaschette modulari e vasi di tutte le forme... ed ecco il sogno verde realizzato.

 

REGOLE DI BASE

  • non utilizzare vasi con un'apertura stretta
  • terracotta e ceramica soni i materiali ideali
  • trattare i contenitori di legno con prodotti naturali
  • i vasi non devono essere troppo piccoli
  • garantire un ottimo drenaggio
  • scegliere vasi di colori chiari se il clima è caldo

 

SUBSTRATO

Cercare un terriccio di buona qualità privo di sementi indesiderate. Solitamente la terra da giardino è troppo pesante. La miscela dovrebbe essere leggera, capace di trattenere l'umidità, come ad esempio il muschio di torba, ma deve anche asciugarsi in tempi non eccessivamente lunghi. Il ph deve variare da 5,6 a 7,0.

COLTIVAZIONE

Naturalmente i raccolti da piantine sono più semplici e rapidi di quelli da seme. Invasate la piantina e comprimete il substrato attorno alle radici.

Utilizzate sempre un getto d'acqua molto sottile per evitare di rimuovere il substrato attorno alle piante durante l'irrigazione.

COSA COLTIVARE?

Le scelte migliori cadono su ortaggi di piccole dimensioni come lattughe, crescione e senape bianca, oppure, su ortaggi che hanno tempi di maturazioni brevi come la bietola, i pomodori ciliegia, e gli altri ortaggi da frutto come peperoni e melanzane. Anche alcuni ortaggi da radice come le carote e i ravanelli.

IN CUCINA

Gli ortaggi sono una fondamentale integazione nutriente e appetitosa, apportano sali minerali e vitamine essenziali alla buona salute. La natura assicura una buona varietà offrendo ortaggi diversi per ogni mese dell'anno. Il metodo migliore per nutrirsi in modo bilanciato e corretot è far decidere alla natura. Farsi guidare da lei verso un'alimentazione più sana e sicuramente piùsaporita.

Quando è possibile cuocete la verdura senza sbucciarla.