Caprifoliaceae

abelia

Abelia

abelia

Abelia

Arbusti con portamento tondeggiante; gli esemplari di alcuni anni raggiungono l'altezza e la larghezza di 100-120 cm. Sono a fogliame persistente o caduco e, in tutte le diverse specie di Abelia, le foglie sono verde scuro, ovali, dentellate, di piccole dimensioni, lucide, molto ornamentali. Le nuove foglie sono, invece, color bronzo, e in autunno tutta la pianta assume questo gradevole colore costituendo uno sfondo sul quale spiccano i graziosi fiori a trombetta, di colore bianco-rosato leggermente profumati, non grandi, ma numerosissimi, che persistono fino ai primi freddi. I sottili rami arcuati verso l'esterno danno alla pianta un portamento espanso. Il frutto è un achenio legnoso, contenente un singolo seme

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate-autunno

cespugliosa

Temperato, resiste fino a -20°C

Perenne

Messico, Cina e Giappone

esposizione


Questa pianta preferisce le posizioni in pieno sole, o a mezz'ombra

fioritura


A seconda della specie fiorisce a fine primavera o in estate. I fiori restano sulla pianta per un periodo abbastanza lungo.

storia


Il nome del genere deriva dal suo scopritore, il medico Clarke Abel che studiava la flora Cinese nel XIX sec. La specie A. chinensins fù importata in Italia nel 1844.

concimazione


Concimare a inizio periodo vegetativo; fornire del concime per piante da fiore sciolto nell'acqua delle annaffiature almeno una volta ogni 15 giorni

irrigazione


Le giovani piante necessitano di annaffiature regolari; le piante adulte possono, invece, sopportare alcuni giorni di siccità senza problemi; nel periodo che va da marzo a ottobre annaffiare regolarmente, una volta a settimana; con l'arrivo dei freddi diminuire drasticamente le annaffiature, senza, però, sospenderle del tutto.

segnalazioni


potatura


Abelia non ha bisogno di potatura annuale. Spesso è sufficiente limitarsi a eliminare i rami secchi o troppo deboli e sottili e periodicamente (ogni due-tre anni) rinnovare parzialmente la chioma eliminando dalla base i rami più vecchi per facilitare l'emissione di vegetazione nuova dalla base. Se i rami che hanno fiorito sono troppo fitti, diradarli un poco dopo la fioritura. L'epoca di intervento preferibile è la fine di febbraio per le specie caducifoglie e la fine della fioritura per le sempreverdi

malattie


Queste piante sono di solito molto rustiche e non vengono colpite da parassiti o da malattie, ma possono essere soggette ad afidi

particolarità


Nel mettere a dimora una abelia ricordarsi di preparare un'ampia buca, ponendo sul fondo della sabbia a grana grossa, del buon terriccio bilanciato e del concime organico ben mescolati, in modo da favorire un attecchimento rapido. Scegliere posizioni riparate dai freddi venti invernali

temperatura


Si adatta ai climi temperati; non teme il freddo, anche se preferisce posizioni riparate dai freddi venti invernali. per le piante che vivono in piena terra è possibile effetutare una pacciamatura con foglie secche e paglia per proteggere l'apparato radicale dalle gelate.

rinvaso


In primavera, quando necessario, scegliendo un vaso solo leggermente più ampio del precedente.

substrato


Non hanno esigenze particolari, infatti crescono senza problemi in qualsiasi terreno, anche in terra da giardino; sicuramente una fioritura più abbondante e uno sviluppo più rigoglioso si avranno in un terreno ricco di materia organica molto ben drenato e a reazione acida

propagazione


Avviene per seme, in primavera; le abelia grandiflora si moltiplicano, invece, per talea semilegnosa, prelevando delle porzioni di fusto in primavera, che vanno fatte radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali; le nuove piante vanno coltivate in contenitore per almeno un paio di anni prima di poter essere messe a dimora.

clima


Temperato, resiste fino a -20°C

durata


Perenne

origine


Messico, Cina e Giappone
abete bianco
Abies alba
lonicera
Lonicera
rosa
Rosa
anemone japonica
Anemone japonica
berberis
Berberis
Pittosporo
Pittosporum tobira
acacia retinodes
Acacia retinodes
Basilico
Ocimum basilicum
sofora
sophora japonica
salvia
Salvia officinalis