X
enciclopedia delle piante
LeMiePiante.itRating: [3.5 su 5.0]

DESCRIZIONE GENERALE

Pianta aromatica, rizomatosa, molto resistente. In altezza puo' crescere fino ad 1,20 m. Le foglie sono lanceolate, acute, seghettate, a volte fornite di una leggera peluria di colore verde brillante o scuro. I fiori sono disposti in falsi verticilli riuniti in infiorescenze a spiga terminale con numerose brattee. I singoli fiori presentano il calice tubuoloso a 5 lobi acuti. Il frutto è formato da quattro acheni scuri ed ovoidali.

DESCRIZIONE ESPOSIZIONE

Puo' essere esposta in pieno sole o ad ombra parziale

DESCRIZIONE FIORITURA

Fiorisce dall' estate all inizio dell'autunno, i fiori sono raccolti su spighe a forma di spirale

CURA


Utilizzare concime ternario complesso o del fertilizzante liquido come la consolida.Deve essere annaffiata regolarmente in particolare nei periodi caldi e siccitosi.Eliminare le parti secche o danneggiate, quando si espande troppo ridimensionare la pianta, perchè può diventare invasiva.Puo' essere soggetta ad afidi e ruggine che crea delle macchie brunastre. Si consiglia di eliminare subito le parti colpite, bruciano la pianta dopo everle messo della paglia sopra.rifugge i terreni argillosi e i ristagni d'acqua.Della menta si utilizzano le foglie, che vengono raccolte a Giugno, e le sommità fiorite, in Luglio e Agosto.Resiste bene anche a temperature molto rigideQuando necessario in primavera, sceglieno un vaso solo legermente più ampio del precedente. Predilige un terreno fertile, umido ma ben drenato.Avviene per divisione in primavera o in autunno

NOMENCLATURA

Menta piperita
Labiate
menta

DATI GENERICI

Penombra
fiorita: estate-autunno
erbacea
Temperato
Perenne
media
Europa, Asia, Africa

CURIOSITA'

ARTE

Nel passato era uso comune spargere la menta per la casa e negli armadi per profumare la biancheria.

STORIA

Il nome Mentha, secondo la mitologia Greca, deriva da quello di una ninfa: Minte, amata da Ade, che Proserpina, sua moglie, per gelosia, tramutò in pianta. Carlo Magno emise feroci editti per contenere lo spreco e proteggere la specie.

MEDICINA

Le foglie di menta sono ricche di mentolo, molto utile in casi di nausea, vomito, meteorismo, affaticamento generale, insonnia, mal di testa, mal di denti e nervosismo moderato, disturbi epatici e digestivi. La menta interferisce con i farmaci omeopatici, quindi è meglio evitare di assumerla se si sta seguendo una cura di quel genere. La droga è essicata in luogo omboso e ventilato e conservata al riparo da luce e calore. L'olio si utilizza come antizanzare ma anche per alleviare il prurito.

LETTERATURA

Ippocrate considerava la menta un afrodisiaco, mentre Plinio ne vantava l'azione analgesica. Ovidio narrava come dei modesti contadini strofinasser il tavolo con foglie di menta prima di ricevere i loro ospiti.

VIAGGIO

il the alla menta è una delle bevande più tipiche del marocco: l'idea però nacque in Cina nel 2723 a.C. dove la Menta era apprezzata per le sue proprietà calmanti ed antispasmodiche.

Tra le piante di:

ciaociaociaociaociaociaociaociaociaociaociaociaociao

Foto Dagli Album