Apocinaceae

plumeria

Plumeria

plumeria

Plumeria

E' un arbusto che può crescere molto nel suo abitat naturale, le specie vendute da tenere in casa sono molto più piccole, la sua particolarità è il profumo dei fiori molto intenso e gradevole. Presenta infiorescenze ricche di fiori. I cinque petali sono arrotondati o stretti e allungati.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

albero

Mite

Perenne

Aree Tropicali: Guatemala, caraibi, Messico, venezuela, Cuba, ecc.

esposizione


Deve essere esposta in zone molto luminose, se vive in esterni anche soleggiate, durante l'estate, nelle ore più calde, è pre e la primavera, resiste bene anche in luoghi salmastri. Durante l'inverno deve essere posta in luoghi riparati, teme il freddo.

fioritura


I fiori sbocciano in estate e sono molto profumati, se il clima lo consente la fioritura si ripete per diversi mesi.

storia


Il suo nome botanico è stato inventato dallo scozzese William Aiton, in ricordo del sacerdote di Marsiglia Charles Plumier che alla fine del seicento ha esplorato diverse regioni tropicali e ha scoperto numerose piante. La pianta è conosciuta anche come "Frangipani" o "Pomelia". L'origine del nome Frangipani si lega ai coloni francesi, che ai Caraibi chiamarono così il fiore la cui fragranza ricorda il profumo Frangipani, creato nel XII secolo dall'italiano Frangipani. Questa magnifica pianta fiorita giunse in Europa nella metà del "700 per mano degli inglesi, si è poi diffusa in Sicilia, dove si è acclimatata perfettamente.

viaggio


In Tailandia troviamo questa splendida pianta, con delle varietà coloratissime, piantata vicino alle tombe e ai templi sacri, ma considerandola pianta sacra, tendenzialmente non la tengono in casa. In Polinesia simboleggia l'immortalità ed è di buono auspicio, tanto da usarne i fiori per confezionare delle collane da regalare (o vendere...) ai visitatori in segno di amicizia ed accoglienza.

concimazione


Durante il periodo vegetativo utilizzare dei fertilizzanti a basso titolo di azoto

irrigazione


Deve essere annaffiata regolarmente in estate, per poi diminuire gradualmente nel periodo invernale, far asciugare completamente il terriccio fra una annaffiatura e l'altra. In ogni caso alcune specie sono anche molto resistenti a periodi siccitosi, se vivono in piena terra nelle zone dove il clima lo consente.

segnalazioni


potatura


Eliminare le parti secche o danneggiate.

malattie


Può essere soggetta ad acari tetranichidi, antracnosi, tripidei e marciume radicale

particolarità


Alle Hawaii le donne usano mettere dietro l'orecchio i bellissimi fiori. Fare attenzione a non creare ristagni d'acqua.

temperatura


Ha bisogno di climi miti, nel sud italia si può coltivare all'aperto mentre al nord si deve tenere in casa durante le stagioni più fresche.

rinvaso


Utilizzare vasi, possibilmente non in palstica per evitare il surriscaldamento dell'apparato radicale. I vasi devono essere sempre contenuti, per evitare la formazione di ristagni d'acqua.

substrato


Predilige tereni torbosi, sciolti e leggeri, ricchi di sostanza organica ma sempre ben drenati.

propagazione


Avviene per talea, prelevata alla fine del periodo di riposo vegetativo, oppure per semina in primavera.

clima


Mite

durata


Perenne

origine


Aree Tropicali: Guatemala, caraibi, Messico, venezuela, Cuba, ecc.
Agave attenuata
Agave attenuata
papiro da vasca
Cyperus papyrus
Frangipani
Plumeria
Palma delle hawaii
Brighamia insignis
Plumbago
Plumbago
Dendrobium aggregatum
Dendrobium aggregatum
Denmoza rhodacantha
Denmoza rhodacantha
filadelfo pubescens
Philadelphus pubescens
dendrobium findlayanum
dendrobium findlayanum
rosa banksiae
Rosa banksiae