Rutaceae

Mandarino

Citrus nobilis

Mandarino

Citrus nobilis

E'una pianta robusta con chioma espansa, alta fino a 4,5 m. Le spine sono presenti soltanto sui succhioni. Le foglie, da ovato-oblunghe a ovato-lanceolate, hanno picciolo con alette sottili. I fiori sono piccoli, bianchi, profumati e singoli. I frutti sono di taglia media, globosi e depressi ai poli, con buccia sottile non aderente alla polpa; quest'ultima è color arancio, aromatica e succosa e ricca di semi

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera

albero

Mediterraneo, caldo, sufficientemente umido, con inverni miti e senza ampie escursioni termiche

Perenne

grande

Cina meridionale

fioritura


I fiori sono piccoli e bianchi

medicina


Il mandarino è il frutto fresco più ricco di zuccheri (oltre il 17%) e quindi di calorie, 72 per 100 g. Questa caratteristica, associata all'indice di sazietà piuttosto basso, fa del mandarino un frutto di cui non abusare

concimazione


Per una corretta concimazione è sempre necessaria l'analisi del terreno, da integrare con l'analisi fogliare che permette di sapere quali sono i livelli nutrizionali raggiunti dalla pianta e diagnosticare così eventuali situazioni di carenza o di eccesso

irrigazione


Durante la stagione estiva deve essere annaffiato frequentemente

malattie


Parassiti: ragnetto rosso, afide bruno,cocciniglia cotonosa, oziorrinco, tignola della zagara, e marciume radicale (Armillaria mellea). Tra le virosi in grado di determinare gravi danni agli agrumi ricordiamo: Exocortite, Maculatura anulare, Psorosi, Tris

segnalazioni


particolarità


La presenza di venti forti e persistenti può provocare gravi danni alle colture di agrumi (disseccamento delle foglie e dei giovani germogli, rotture meccaniche di rami, ferite da sfregamenti sugli stessi frutti).

temperatura


In genere svolge l'attività vegetativa a temperature comprese tra i 13 e i 30°C. Relativamente al freddo, viene danneggiata da temperature inferiori a 0°C

substrato


Predilige quello sciolto o di medio impasto, profondo, fertile, ben drenato (non sopporta i ristagni idrici), con pH compreso tra 6,5 e 7,5 e ben dotato di sostanza organica

propagazione


Per seme o per innesto su arancio amaro, arancio dolce, arancio trifogliato, ibridi di arancio trifogliato, tipo limone, mandarino e mandarino-simili, lime, altre specie e altri generi

clima


Mediterraneo, caldo, sufficientemente umido, con inverni miti e senza ampie escursioni termiche

durata


Perenne

origine


Cina meridionale
Arancio dolce
Citrus sinensis
cycas
Cycas revoluta
Palma delle hawaii
Brighamia insignis
orchidea cymbidium
cymbidium
Mimosa a foglie strette
Acacia cyanophylla Lindley
Noce
Juglans regia
nespolo giapponese
Eriobotrya japonica
chinotto
Cytrus myrtifolia
Palma da dattero
Phoenix dactylifera
limone
Citrus acida