Caricaceae

Papaya

Carica papaya

Papaya

Carica papaya

Pianta suberacea, generalmente monocaule, con foglie grandi, palmato-lobate, con lungo picciolo. E' un piccolo alberello, poco ramificato ma molto decorativo; Durante la stagione primaverile assume una colorazione biancastra. presenta frutti bacciformi, carnosi, lungo fino a 45 cm. dalla buccia color ambra o arancione a piena maturazione.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera

albero

Tropicale

Perenne

grande

America centrale e meridionale

esposizione


In pieno sole

fioritura


I fiori femminili, solitari o riuniti in piccoli gruppi e ascellari, sono di colore giallo chiaro, mentre quelli maschili, inseriti su lunghi racemi ascellari, hanno una corolla monopetala giallo chiara a forma di tubo.

medicina


La papaya, e in particolar modo gli enzimi in essa contenuti, oltre ad avere un'azione cheratolitica, possiedono proprietà esfolianti e antimicrobiche sull'epidermide, facilitando l'eliminazione del tessuto necrotico. E' un frutto ricchissimo di vitamina C e possiede innegabili proprietà digestive; inoltre, contiene antiossidanti come i flavonoidi ed il selenio. Un'altra proprietà di questo ricchissimo frutto è quella di stimolare il metabolismo favorendo anche il dimagrimento.

letteratura


Dagli aztechi era chiamata Ababai, che significa albero del melone, proprio per la notevole somiglianza con esso. Da questo nome deriva il termine Papaya. Cristoforo Colombo ne elogiava le sue proprietà digestive mentre Marco Polo la citava come rimedio contro lo scorbuto, proprio perchè dava un notevole apporto di vitamine.

storia


Le notizie maggiormente datate su questa specie risalgono al 1519 quando Hernan Cortés la descrive nei suoi racconti di viaggio come frutto offerto dalle popolazioni indigene per aiutare la digestione. Gli aborigeni australiani apprezzavano molto questa pianta perchè le riconoscievano delle ottimali qualità nutritive.

viaggio


Con il passare del tempo la pianta si è diffusa in tutto il mondo, infatti, ad oggi se ne coltivano almeno una cinquantina di varietà differenti.

concimazione


Trae beneficio particolare dalla concimazione organica ben matura.

irrigazione


Costante per tutto l'anno

potatura


Raccorciamento e diradamento delle branche

malattie


E' facilmente suscettibile ad attacchi di funghi agenti di marciumi radicali

segnalazioni


particolarità


Evitare assolutamente i ristagni idrici

temperatura


La temperatura non deve mai scendere sotto i 0°C.

substrato


E'una pianta estremamente esigente nei confronti del terreno, che deve essere sciolto e permettere una rapida percolazione dell'acqua al fine di evitare marciumi radicali e al colletto

propagazione


Avviene per seme

clima


Tropicale

durata


Perenne

origine


America centrale e meridionale
Palma delle hawaii
Brighamia insignis
Palma blù (Brahea armata)
Brahea armata
Acacia caven (sin: Acacia karroo, Acacia orrida).
Sofora Acacia caven
Albero di Giuda
Cercis siliquastrum
eucalipto
Eucaliptus
corbezzolo
Arbutus unedo L.
sorbo
Sorbus
Agave ferox
Agave ferox
Dionaea
Dionaea muscipula
magnolia
Magnolia