Labiatae

Coleus

Coleus blumei

Coleus

Coleus blumei

Pianta erbacea, sempreverde, di coltivazione semplice se viene gestita come pianta annuale. I numerosi ibridi di Coleus blumei hanno foglie differenti per il colore e la forma (a cuore, ovali con punta più o meno acuminata, allungate o profondamente incise), sempre comunque morbide e sottili. La pianta produce insignificanti fiorellini blu. La bellezza di queste specie è proprio nel fogliame che assume differenti colorazioni (rosso, arancione, verde, giallo, bianco) e disegni. La specie Coleus thyrsoideus presenta foglie cuoriformi e produce molti fiori di colore azzurro vivo, riuniti in pannocchie, che rappresentano un' elemento decorativo gradevole. La specie Coleus verschaffeltii presenta dimensioni maggiori del C. blumei e foglie cuoriformi, dentate, con la lamina vellutata, di color porpora con margini verdi.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

------ verde ------

erbacea

Tropicale, temperato caldo.

Perenne

piccola

Asia, Africa, Giava.

esposizione


Richiede molta luce per mantenere vivaci i suoi colori e il portamento compatto e cespuglioso.

fioritura


Producono piccoli fiorellini insignificanti di colore viola, blu o azzurri; che secondo la specie variano il periodo di fioritura.

medicina


L'estratto secco di Cleus può essere usato per favorire la trasformazione dei grassi in energia e dà una piacevole sensazione di benessere.

concimazione


Concimazione quindicinale durante la fase vegetativa. Usare 10 g. di sostanza organica per decalitro per le piante invasate; per le piantine in piena terra, concimare con letame maturo.

segnalazioni


irrigazione


Mantenere la miscela di substrato sempre umida. Durante la stagione calda necessita di abbondanti annaffiature.

potatura


Eliminare le parti malate. Se si desidera ottenere un fogliame più rigoglioso si consiglia di cimare gli apici dei germogli ed eliminare gli steli fiorali.

malattie


Questa specie è abbastanza rustica per quanto riguarda le malattie, ma può essere aggredita da afidi, cocciniglia, mosca bianca e ragnetto rosso; se coltivata in piena terra diviene una leccornia per le lumache. Eliminare manualmente i parassiti e trattare con antiparassitari specifici. Se con il tempo notiamo che le foglie ingialliscono o appassiscono e cadono: carenza di acqua; se invece, il fogliame perde la sua colorazione: esposizione non sufficientemente luminosa.

particolarità


Per avere delle piante più compatte è consigliabile cimare i germogli che tendono ad allungarsi eccessivamente. A causa di sbalzi di temperatura la pianta si riduce a un ammasso fradicio. Bisogna tagliare le parti colpite e spostare la pianta in un luogo più caldo e senza correnti.

temperatura


Vive bene alle temperature medie degli appartamenti, ma al di sopra dei 18°C si deve umidificare l'ambiente vaporizzando la pianta

rinvaso


Due tre volte per stagione

substrato


Miscela formata da una parte di terriccio, uno di torba, uno di sabbia. Rinvasare 2-3 volte per stagione.

propagazione


Talee apicali, lunghe 10 cm, prelevate in primavera-inizio estate oppure durante tutto il periodo vegetativo. Si inseriscono in un substrato di sabbia e torba e si fanno radicare, successivamente si rinvasano in contenitori più adatti. Si può effettuare la semina in febbraio, con l'accortezza di lasciare i vasetti alla temperatura di 21°C.

clima


Tropicale, temperato caldo.

durata


Perenne

origine


Asia, Africa, Giava.
Yucca
Yucca
Caralluma melanantha (sin. Huernia schneiderana e Stapelia melanantha)
Caralluma melanantha
begonia
Begonia elatior
Metrosideros excelsus aurea
Metrosideros albiflora
acidanthera
Acidanthera ixioides
mesembriantemo
Mesembryanthemum
Metrosideros robusta
Metrosideros robusta
metasequoia
Metasequoia glyptostroboides
plectranthus
Plectranthus
ceropegia woodii
Ceropegia woodii