Cupressaceae

Chamaecyparis

Chamaecyparis lawsoniana

Chamaecyparis

Chamaecyparis lawsoniana

Alberi con chioma conico-piramidale, affusolata, con vegetazione compatta e regolare. Raggiunge un'altezza di 15-30 m nei nostri ambienti, nella zona d'origine supera anche i 50 m. Il tronco è diritto (negli esemplari vecchi tende a biforcarsi nella porzione superiore), ramificato fin dalla base, con rami principali piegati verso il basso. La scorza è liscia e bruno-rossiccia nei giovani esemplari, mentre tende a diventare rugosa e a sfaldarsi a placche o a strisce in quelli adulti, dove peraltro inscurisce. E' una pianta a foglie persistenti, squamiformi, molto piccole e triangolari; sono embricate, disposte in modo opposto a 2 a 2, molto appressate sui rametti che sono appiattiti. La fronda nel complesso assume una forma a ventaglio. Le foglie sono di colore verde intenso e spesso presentano una macchia grigio-azzurra nella parte inferiore e mediana. Nel complesso la vegetazione è densa e compatta. E' una specie monoica con strutture riproduttive unisessuali: quelle maschili compaiono in posizione terminale dei rametti e sono costituite da coni ovoidali, di color rossiccio, di 3-4 mm; quelle femminili sono rappresentate da coni tondeggianti, formati da 8 squame, che con la maturazione evolvono in galbuli sferici di 8-10 mm di diametro, dapprima verdastri, poi bruni e legnosi a maturità. Le specie conosciute sono 6, tutte sempreverdi. La C.lawsoniana ha tronco dritto con ramificazioni che partono dalla base, la chioma è piramidale, le foglie sono piccole. Da questa specie sono derivare altre varietà di differenti altezze.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

------ verde ------

albero

Temperato freddo

Perenne

grande

Originario della California occidentale e dell'oregon

esposizione


Si sviluppa senza problemi in posizioni soleggiate, ma che godano del refrigerio dell'ombra nelle ore più calde della giornata. Non gradiscono zone eccessivamente ventilate; le varietà dai colori giallo-dorati, prediligono un'esposizione in pieno sole per salvaguardare la piacevole colorazione.

fioritura


Il momento della liberazione del polline, detto imprecisamente "fioritura" è, come in molte altre Cupressaceae, compreso tra fine inverno e inizio primavera

concimazione


In autunno e in primavera interrare ai piedi della pianta del concime organico; saltuariamente fornire del concime per piante acidofile

irrigazione


Solitamente le chamaecyparis si accontentano delle piogge, ma in periodi con scarse precipitazioni necessitano di annaffiature, poichè temono siccità troppo prolungate

potatura


Potare la pianta per ridurne le dimensioni, se necessario

malattie


L'eccessiva quantità di calcio nel terreno può favorire l'insorgenza di clorosi ferrica. Inoltre queste piante sono particolarmente sensibili ad un fungo che causa il marciume radicale. Si consiglia, pertanto, di porre la pianta in un terreno con ottimo drenaggio per scongiurare l'insorgere di questa malattia

particolarità


E' una pianta rustica che non necessita di cure particolari

temperatura


Non teme il freddo, e può resistere anche a parecchi gradi al di sotto dello zero. Non patisce neppure le alte temperature.

rinvaso


Quando le piante hanno raggiunto dimensioni che le rendono maneggiabili bisogna rinvasarle in elementi di dimensioni consone.

segnalazioni


substrato


Preferisce terreni profondi, sciolti, ben drenati, ricchi di materia organica e leggermente acidi, con poco calcare

propagazione


Avviene per seme, in primavera, oppure per talea semilegnosa. Verso i due anni di età si può effettuare la messa a dimora.

clima


Temperato freddo

durata


Perenne

origine


Originario della California occidentale e dell'oregon
cipresso
cupressus sempervirens
calathea crocata
Calathea crocata
dracena compacta
Dracaena
calluna
Calluna vulgaris
escallonia
Escallonia rubra
Gymnocalycium mihanovichii
Gymnocalycium mihanovichii
cupressus macrocarpa
Cupressus macrocarpa
azalea japonica
Rhododendron
Cephalotaxus harringtonia
Cephalotaxus harringtonia
echeveria
Echeveria derenbergii