Cannaceae

canna da fiore

Canna Indica

canna da fiore

Canna Indica

La Canna da fiore è una pianta erbacea, rizomatosa, con altezza variabile da 0,5 a 1,5 m., di facile coltivazione. Il fusto è eretto e le foglie sono ovate, oblunghe e lanceolate rigide, erette, di colore molto decorativo, verde-bluastro, oppure verde-bruno, o anche con margine in colore contrastante. Possiedono rizomi ramificati con molte gemme. I fiori sono di grandi dimensioni, formati da tre sepali verdi con la corolla formata da altri 3 petali stretti. I colri variano dal biaco, al rosso, al giallo ed al rosa, con differenti tonalità. Alcune specie, ne esistono circa 55, sono ibridi e vengono chiamati C. hybrida, darivati dalle specie principali: C.indica, C. flaccida, C. coccinea, C. glauca, C. warscewiczii, C. iridiflora.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera-estate

erbacea

Tropicale. Resistono bene anche a clima temperato.

Perenne.

grande

America, Asia.

esposizione


Si pongono a dimora in luogo soleggiato, o semi ombreggiato, soprattutto nelle zone con periodo estivo molto caldo; i rizomi carnosi possono sopportare gelate brevi, ma nelle zone con inverni molto freddi vanno riparate all'interno durante i mesi freddi.

fioritura


Questa specie di piante fiorisce dalla primavera all'estate.

concimazione


Concimare con letame maturo. Da aprile ad agosto sciogliere nell'acqua delle annaffiature del concime per piante fiorite, ogni 15-25 giorni.

irrigazione


In primavera ed estate le annaffiature devono essere frequenti, bisogna garantire che il terreno sia sempre umido, evitando accuratamente i dannosi ristagni d'acqua. In settembre si interrompono le annaffiature per permettere alle piante di andare in riposo vegetativo.

potatura


Si consiglia di asportare i primi fiori per ottenere successivamente una fioritura più florida ed elegante. I fiori appassiti vanno asportati, in autunno è necessario potare la pianta lasciandola alta circa 20 cm.

malattie


In genere non vengono colpite da parassiti o da malattie. Può succedere che a causa di un eccesso di umidità, possono essere colpite da batteriosi da( Xanthomonas cannae) che provoca l'annerimento del fogliame e la distruzione dei boccioli. Può subire danneggiamenti da larve di farfalle che vanno debellate con l'uso di insetticidi. A colpire le radici possono essere i nematodi che vanno trattati con nematocidi. questo tipo di aggressione determina una riduzione dell'accrescimento della pianta.

temperatura


predilige climi temperati, resiste a temperature che variano dai 18 ai 25 gradi. non tollera abbassamenti repentini della temperatura.

substrato


Prediligono un substrato ricco di sostenze organiche, è quindi sufficiente aggiungere al terreno dello stallatico maturo.

propagazione


Avviene in primavera per seme, oppure in autunno tramite rizomi che in primavera vanno piantati in cassette e ricoperti di terriccio ricco di torba. Si sviluppano diversi germogli che vanno separati e subito messi a dimora.

segnalazioni


clima


Tropicale. Resistono bene anche a clima temperato.

durata


Perenne.

origine


America, Asia.
Malva
malva
rosmarino
Rosmarinus officinalis
Basilico
Ocimum basilicum
melograno
Punica granatum
Zucca
Cucurbita massima
passiflora racemosa
passiflora racemosa
malvarosa
althaea rosea
Caryopteris
Caryopteris
parietaria
parietaria officinalis
passiflora
Passiflora caerulea