iridaceae

croco

crocus

croco

crocus

pianta bulbosa, nana, comprendente oltre 70 specie. Le foglie sone verdi scure, lineari, con una striscia biancastra nella parte centrale. I fiori sbocciano direttamente dal terreno contemporanteamente o prima delle foglie. Sono piantine molto decorative e facili da coltivare. La specie più conosciuta tra i Crocus a fioritura invernale-primaverile è il Crocus vernus da cui sono state ottenute molte varietà. Altre specie presentano fioritura estiva. la gamma di colori è molto vasta e l'effetto decorativo in primavera è notevole.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

------ fiorita ------

bulbosa

temperato-alpino

perenne

piccola

Europa, Asia.

esposizione


Prediligono esposizioni a mezz'ombra o anche al sole diretto, se il clima non è troppo caldo.

fioritura


i fiori possono essere di diversi colori (giallo-oro, bianco, azzurro, rosso, porpora)

medicina


in passato veniva usato anche come medicinale per le sue proprietà antispastiche e sedative. Lo zafferano, attualmente, viene utilizzato solamente dall'industria alimentare ed in gastronomia come spezia o come colorante.

storia


la coltivazione dei Crochi ha oroigini antichissime, la specie che veniva coltivata era il Crocus sativus; la coltivazione per scopi ornamentali di altre specie risale a circa 4 secoli fa.

segnalazioni


concimazione


se si vogliono ottenere fiori più grandi è necessario utilizzare del fertilizzante.

irrigazione


si annaffiano moderatamente se sono coltivati in vaso o cassetta.

potatura


eliminare le marti danneggiate, secche o marcite, per preservare gli esemplari vicini.

malattie


possono essere colpiti da funghi che creano delle macchie necrotiche nere sui bulbi e marcescenza alla base delle foglie. Lo stesso genere di problema può essere provocato da una batteriosi Pseudomonas marginale.

temperatura


Sono piante rustiche, resistono bene anche a temperature piuttosto basse, anche sotto gli 0°C.

substrato


Garantire loro un terreno che sia sempre ben drenato, infatti, patiscono i ristagni idrici. Si adattano a qualsiasi tipologia di terreno, meglio se fresco e ricco di humus.

propagazione


La semina va fatta in autunno per le specie a fioritura primaverile, in agosto per quelle a fioritura autunnale. In estate si estraggono i bulbi, si ripulisconotogliendo le parti essicate e le foglie, si fanno sciugare in ambiente fresco e poco illuminato e si attende il momento del trapianto. Gli esemplari più grandi fioriranno l'anno successivo, i più piccoli dopo due anni.

clima


temperato-alpino

durata


perenne

origine


Europa, Asia.
Giacinto
Hyacinthus orientalis
anemone
Anemone
narciso
Narcissus
crocus sativus
crocus sativus
ajuga
Ajuga
Agapanthus
Agapanthus
ciclamino
Cyclamen persicum
gloxinia
Sinningia speciosa
hippeastrum
Hippeastrum puniceum
echinacea purpurea
Echinacea purpurea