aizoaceae

argyroderma

argyroderma

argyroderma

argyroderma

specie di piante succulente, di piccole dimensioni e dalla caratteristica forma che ricorda delle pietre. Le foglie sono caratterizzate dalla parte distale che si ingrossa ed emerge dal tereno assumendo colori variabili, dal verde oliva, al vede grigio, alla vinaccia. Ogni singola piantina è formata da una o più coppie di foglie collegate ad un breve fusto sotterraneo con corte barbe radicali. Dopo il perido freddo di riposo iniziano a seccare ma dall'attaccatura del fusto spuntano nuove foglie. I fiori sbocciano dalla fessura che si forma tra ogni coppia di foglie.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

tropicale.

perenne

sud Africa

esposizione


esporre in pieno sole quando vivono in estrni, prestando attenzione a sottoprorle gradualmente nel passaggio dalla vita in appartamento a quella all'aperto. In interni garantire sempre un'ottimale illuminazione.

fioritura


i fiori non sono molto grandi ed assomigliano nella forma alle margherite.

letteratura


l loro nome deriva dal greco arghyrion (argento) e dérma (epidermide) per via del colore della loro epidermide.

irrigazione


annaffire in modo piuttosto regolare durante la bella stagione, attendendo sempre che il terreno si asciughi tra un'annaffiatura e l'altra. Durante la stagione fredda, la pianta entra in una fase di riposo vegetativo e non necessita più di essere bagnata. Con la primavera bisogneerà riprendere gradualmente ad innaffiarle.

malattie


possono soffrire per cure non idonee in particolare non tollerano la formazione di ristagni idrici. Possono subire attacchi da parte di cocciniglie.

temperatura


sopporta molto bene anche temperature elevate, teme il freddo, gli sbalzi improvvisi di temperatura.

rinvaso


rinvasare durante la primavera, quando necessario, solitamente ogni 2-3 anni circa

substrato


creare un miscuglio di terra, sabbia e ghiaia grossolana per garantire il drenaggio; preparare quindi sempre dei terreni che siano molto porosi.

propagazione


si riproducono per seme in primavera in terreno da semina, ricoprendo leggermente i semini, il tutto in una composta di sabbia e ghiaia.

segnalazioni


clima


tropicale.

durata


perenne

origine


sud Africa