ulmaceae

Olmo

ulmus

Olmo

ulmus

Albero alto fino a 20 m., le foglie sono caduche, hanno una forma ovale, sono asimmetriche, doppiamente dentate, con un breve picciolo. I fiori sono insignificanti, senza petali con il calice formato dai sepali. Presentano stigmi gialli e sono disposti in densi fascetti che compaiono prima delle foglie. Dopo la fioritura troviamo i semi alati, ossia le samare. La corteccia è grigia e liscia negli esemplari giovani ma con l'avanzare degli anni diventa color bruno scuro con evidenti fenditure.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

------ verde ------

albero

temperato

perenne

grande

Europa, Asia, Africa, America.

esposizione


predilige zone assolate, evitare l'ombra.

fioritura


la fioritura si presenta verso la fine dell'inverno ed il principio della primavera.

arte


In antichità era usato come sostegno per la vite, le due piante insieme hanno così assunto il simbolico significato dell'amicizia. E' una pianta molto apprezzabile, monumentale, per la sua struttura imponente e molto elegante. Il legno è ottimo perchè resistente ed elastico, con chioma di media fittezza.

medicina


In medicina popolare, un tempo, gli si attribuivano moltissimi poteri, alcune di queste proprietà sono state realmente riconosciute dalla fitoterapia. La droga è la corteccia che contiene tannini, mucillaggini e flavonoidi; è usato per la cura della dissenteria, dei dolori reumatici, ed in omeopatia per dolori alle articolazioni della mano e del piede.

letteratura


Gli antichi avevano consacrato l'Olmo a Morfeo, aveva la facoltà di evocare sogni e gli fu attribuito anche un potere oracolare. Nel Medioevo divenne, assieme alla quercia, l'albero dove si amministrava la giustizia. E' stato sfruttato fin dall'antichità per sostenere la vite come un marito che sorregge la moglie, anche per questo simboleggiava anche l'amicizia eterna.

segnalazioni


storia


In antichità l'Omo, sacro a Morfeo aveva il compito di apparire ai dormienti con sembianze umane. Gli si attribuiva la facoltà di stimolare il sogno ed anche un potere oracolare. Nel medioevo divenne l'albero sotto il quale si amministrava la giustizia.

concimazione


utilizzare dello stallatico ben maturo, in particolare all'epoca dell'impianto e nel caso di piante giovani durante il periodo vegetativo

irrigazione


Necessita di essere irrigato solo nel caso di esemplari particolarmente giovani.

potatura


non è quasi mai necessario intervenire con le potature perchè la forma naturale della chima degli olmi è molto bella.

malattie


Questa pianta può essere attaccata da diversi parassiti animali, larve, coleotteri; oppure malattie fungine. Lepidotteri e afidi possono attaccare e rovinare il fogliame; i funghi lignivori possono attacare l'olmo attraverso le parti di legno morto

temperatura


sopporta bene sia le alte sia le basse temperature, ha una buona tolleranza anche epr climi con forti escursioni termiche.

substrato


si adattano molto a qualsiasi tipo di terreno ma prediligono quelli freschi, fertili e profondi. Questa specie è in grado anche di sopportare un leggero compattamento.

propagazione


alcune delle 45 specie producono polloni, quindi la propagazione è molto semplice, si possono propagare anche con la tecnica della propaggine.

clima


temperato

durata


perenne

origine


Europa, Asia, Africa, America.
betulla
Betula pendula
Faggio
fagus sylvatica
Castagno
Castanea sativa
Juniperus sabina
Juniperus sabina
Carpino
Carpinus betulus
larice
larix
nocciolo
Corylus avellana
Frassino
Fraxinus excelsior
gelso bianco
morus alba
Pittosporo
Pittosporum tobira