Araceae.

Alocasia cuprea

Alocasia cuprea

Alocasia cuprea

Alocasia cuprea

pianta che presenta grandi foglie (fino a 60 cm.) di forma ovato-oblunga, portate da piccioli lunghi fino a 60-70 cm. Il colore della lamina fogliare è verde sulla pagina superiore (con le nervature verderame), viola su quella inferiore.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

temperato caldo

perenne

Foreste pluviali del Borneo, della Malesia e dell'Asia continentale

esposizione


Queste piante, nelle regioni d'origine, vivono nel sottobosco, quindi anche in casa è bene tenerle in luogo ombreggiato. Evitare di esporre le Alocasie a correnti d'aria troppo forti, che potrebbero bruciare le foglie

fioritura


la pianta solitamente fiorisce durante l'estate.

letteratura


il nome di questo genere deriva da un altro gemere simile che si chiama (Colocasia), per assonanza è stato creato un genere a se stante.

concimazione


Da marzo ad ottobre aggiungere concime all'acqua delle annaffiature ogni 10-15 giorni. Con l'arrivo del freddo diradare la somministrazione ad una volta al mese

irrigazione


E' bene mantenere il terreno sempre umido; è consigliabile vaporizzare spesso le foglie con acqua distillata, soprattutto nel periodo estivo, quando le giornate sono più calde, e nel periodo invernale se la casa è molto riscaldata

potatura


Si eliminano le foglie danneggiate o ingiallite. per effettuare la toelettatura del fogliame senza danneggiarlo è opportuno usare un panno leggermente umido.

malattie


Le carenze nutrizionali causano un rapido ingiallimento delle foglie, che spesso vengono anche attaccate da afidi e cocciniglia

temperatura


La temperatura ottimale dovrebbe mantenersi intorno ai 20-25 gradi per tutto l'anno. A volte, in inverno, se in casa la temperatura è troppo bassa, perdono completamente le foglie, che ricrescono in primavera

segnalazioni


rinvaso


In primavera quando necessario, circa ogni 1-2 anni

substrato


I rizomi delle Alocasie producono radici fragili, che necessitano di un terreno sciolto per potersi sviluppare; è quindi opportuno utilizzare del terriccio universale miscelato con torba, foglie e sfagno, che garantiscono un terreno soffice e leggero

propagazione


Avviene in autunno per divisione dei rizomi, che solitamente producono germogli durante tutta la stagione vegetativa. Le nuove piantine vanno tenute in un luogo caldo e umido fino alla primavera successiva, quando si possono rinvasare in un vaso di dimensioni generose

clima


temperato caldo

durata


perenne

origine


Foreste pluviali del Borneo, della Malesia e dell'Asia continentale
allamanda
Allamanda
echeveria
Echeveria derenbergii
Helxine soleirolii
Soleirolia soleirolii