aloeaceae

Aloe saponaria

Aloe saponaria

Aloe saponaria

Aloe saponaria

Pianta succulenta, presenta foglie lanceolate verde brillante con macchie bianche. La forma della pianta adulta è tondeggiante. I fiori crescono medialmente e sono arancioni. L'apparato radicale è molto forte ed esteso. Alcune parti del tessuto di queste piante sono chiamate parenchima, grazie a queste strutture la pianta riesce a sopravvivere anche in caso di periodi siccitosi.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

fiorita: estate

cactacea

clima tropicale o temperato caldo

perenne

media

Africa, India.

esposizione


vive bene in pieno sole o in zone luminosissime.

fioritura


fiorisce durante la stagione estiva

medicina


I greci ed i romani la usavano come erba medicinale. La resina si ottiene incidendo le foglie, raccogliendone il succo e concentrandolo al fuoco. L'Aloina in piccole dosi ha azione digestiva, in dosi moderate ha azione purgativa. Il succo fresco è utilizzato per cauterizzare ferite e ustioni. Il gel ottenuto dalla parte interna della foglia ha propreità emollienti ed antinfiammatorie su eritemi ed arrossamenti cutanei e nella preparazione di cosmetici. Ai giorni nostri la maggior parte della droga è ottenuta da Aloe vera.

letteratura


Il nome deriva dall'arabo alloch e dall'ebraico halat, amaro.

storia


riferimenti all'Aloe, ed in particolare al suo uso come pianta medicinale si ritrovano perfino nella Bibbia. le proprietà medicinali erano conosciute dagli Egizi, dai Greci, dai Romani e dagli Arabi. Alessandro il grande nel 333 a.C. inviò una commissione nell'isola di Socotra per informarsi su queste piante.

concimazione


utilizzare durante la stagione di ripresa vegetativa un concime ricco di fosforo e potassio ma povero di azoto, infatti, questo elemento non è gradito dalle piante succulente in generale.

irrigazione


Lasciare che il terreno si asciughi tra un'annaffiatura e l'altra, diminuire gradualmente con il calo della temperatura.

potatura


eliminare le parti danneggiate

malattie


può essere colpita da afidi e cocciniglie. Patisce annaffiature eccessive.

particolarità


Durante l'inverno la pianta cmbia colore diventando verde-rosata.

segnalazioni


temperatura


predilige un clima secco e caldo, la temperatura non deve scendere oltre i 10C°. Tollera molto bene temperature anche elevate.

rinvaso


La pianta tende a riempire presto tutto il vaso, scegliere dei vasi sempre leggermente più ampi del precedente.

substrato


sabbia e terriccio per cactacee in parti uguali.

propagazione


si riproduce per seme o per talea di foglia. Se la pianta ha prodotto degli stoloni la riproduzione è semplicissima.

clima


clima tropicale o temperato caldo

durata


perenne

origine


Africa, India.
Aloe aristata
Aloe aristata
aloe
Aloe vera
Aloe variegata
Aloe variegata
aloe mitriformis
Aloe mitriformis
crassula ovata
crassula ovata
Aloe barbadensis (Aloe vera)
Aloe barbadensis
Aloe ferox
Aloe ferox
Gasteria maculata
Gasteria maculata
Aloe arborescens
Aloe arborescens Miller.
aloe dichotoma
aloe dichotoma