Araliaceae

fatshedera

Fatshedera

fatshedera

Fatshedera

Ibrido intergenerico sempreverde e perenne. Arbusto di tipo rampicante di circa 2 m., le foglie sono palmate e pentalobate, lucide, in alcune cultivar presentano i margini color bianco crema. I fiori sono verdastri, raggruppati in pannocchie. Si consiglia di utilizzarlo con un qualsiasi tipo di sostegno poichè è ricadente come l'edera. Questo partilcolare ibrido è stato ottenuto incrociando Fatsia japonica e Hedera helix hibernica. La coltivazione di questa pianta è semplice in esterno, se coltivata in interno può presentare maggiori difficoltà.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

Penombra

------ verde ------

arbustiva

Temperato

Perenne

grande

Ibrido orticolo

esposizione


Posizionare in interni in zona discretamenteluminosa ma lontano da sole diretto, in esterni in leggera ombra. Tollera anche zone non molto illuminate.

fioritura


La sua fioritura non è particolarmente ornamentale e si presenta durante il periodo autunnale.

storia


Questa specie è coltivata per la prima volta in Francia all'inizio del 1900; nasce dall'ibridazione di Fatsia japonica X Hedera helix.

concimazione


Utilizzare concime ternario seguendo le indicazioni del produttore

irrigazione


Mantenere il terreno abbastanza umido ma solo durante la stagione calda, diminuire decisamente in inverno, evitare ristagni d'acqua

potatura


Eliminare le foglie secche o danneggiate, pulire con un panno umido le altre.

segnalazioni


malattie


Può essere soggetta ad attacchi di afidi e cocciniglia, utilizzare prodotti specifici

particolarità


Si consiglia di posizionare in luogo non soggetto a correnti d'aria o a bruschi sbalzi di temperatura, evitare ristagni d'acqua. Coltivabile in interni e se il clima lo consente anche in esterni Necessita di essere annaffiata frequentemente e abbondantemente in estate

temperatura


Si consiglia di non scendere sotto gli 8-10°C, predilige un clima fresco e mal sopporta il caldo eccesisvo quando è secco.

rinvaso


In primavera quando necessario, circa ogni 2-3 anni.

substrato


Utilizzare un mix con prevalenza di torba, tericcio di foglie di faggio e con sabbia.

propagazione


Tramite talea in primavera. Questo ibrido non produce semi fertili.

clima


Temperato

durata


Perenne

origine


Ibrido orticolo
croton
Codiaeum