Scrophulariaceae

bocca di leone

Antirrhinum majus

bocca di leone

Antirrhinum majus

pianta erbacea suffruticosa e ricca di peluria, le foglie inferiori sono picciolate , oblungo lanceolate , opposte; quelle superiori sono sessili , lineari , lanceolate , alterne. I fiori di colori variabili a seconda della varietà, sono riuniti in grappoli. Il frutto è una capsula che contiene semi ovali e crestati.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate

erbacea

temperato

perenne o annuale secondo la specie ed il tipo di coltivazione.

media

Europa meridionale

esposizione


predilige un'esposizione in pieno sole.

fioritura


la fioritura avviene dal mese di giugno fino alla fine dell'autunno.

letteratura


Il nome di questo genere, in greco significa "simile a un naso", infatti "anti" = simile e a "rhin" = naso ad indicare la forma della corolla personata. La pianta è comunenente denominata "Bocca di leone" a causa della particolare struttura delle labbra del fiore che, se pressate con le dita lateralmente alla corolla le lascia schiudere imitando clamorosamente il movimento della bocca del leone che si spalanca.

concimazione


la pianta necessita di molto boro, pertanto scegliere un concime che contenga borace. Utilizzare anche dello stallatico ben maturo. fertilizzare ogni 20 giorni nel periodo vegetativo.

irrigazione


in vaso deve essere annafifata quando il terreno è quasi asciutto; per gli esemplari che vivono in piena terra è opportuno intervenire durante le stagioni più calde e in caso di periodi siccitosi.

potatura


eliminare le parti secche o danneggiate.

segnalazioni


malattie


può essere colpita dalla ruggine bruna e dall'oidium, entrambre ciurabili con appositi prodotti. Le larve notturne e i coleotteri possono danneggiare le foglie.

particolarità


pianta molto rustica dai fiori coloratissimi, profumati e dalla forma particolare.

temperatura


la bocca di leone non presenta particolari problemi di temperatura nel periodo primaverile-estivo.

rinvaso


rinvasare durante la primavera scegliendo sempre un vaso solo leggermente più ampio del precedente.

substrato


preparare un substrato leggero e ben drenato.

propagazione


la pianta si può seminare in febbraio-marzo, in un locale riscaldato o in serra, avendo avuto l'avvertenza di mescolare i semi. Quando le piantine sono maneggiabili si possono ripiantare in nuovi vasetti con lo stesso substrato.

clima


temperato

durata


perenne o annuale secondo la specie ed il tipo di coltivazione.

origine


Europa meridionale
Pachyphytum compactum
Pachyphytum compactum
lantana
Lantana
Macadamia
Macadamia spp
Pachyphytum viride
Pachyphytum viride
liriope
Liriope
bella di notte
Mirabilis jalapa
cotyledon orbiculata
Cotyledon orbiculata
Mirabilis
Mirabilis
bucaneve
Galanthus nivalis
Bletilla striata
Bletilla striata