Primulaceae

primula vulgaris

primula vulgaris

primula vulgaris

primula vulgaris

pianta erbacea, acaule, fiorita, che presenta una rosetta di foglie che gradatamente si attenuano verso la base, sono foglie ovate, rugose e percorse da nervature; i fiori si presentano singoli, con corolla formata da 5 petali di colore giallo pallido, portati su piccioli lunghi anche 7 cm. Il frutto è una capsula ovoidale.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

perenne

esposizione


esporre in pieno sole o alla mezz'ombra.

medicina


dal rizoma e dai fiori si ricava una droga per utilizzo medicamentoso in fitoterapia. E' un espettorante contro le malattie delle vie respiratorie, a partire dalla prima guerra mondiale è un calmante per la tosse. l'azione diuretica della radice si utilizza da tempo, nella medicina popolare, contro i dolori reumatici e per il suo effetot starnutatorio.

concimazione


utilizzare dello stallatico ben maturo

irrigazione


intervenire con regolarità mantenendo il terreno leggermente umido.

potatura


La sola forma consiste nell'asportare i fiori appassiti in modo da stimolare la formazione dei nuovi

malattie


Può essere soggetta ad attacchi da parte di funghi o muffa

temperatura


Si consiglia di non scendere sotto i 8°-10°C.

substrato


un miscuglio di terra, sabbia e foglie.

propagazione


può essere riprodotta tramite semina in cassetta durante la stagione estiva.

durata


perenne
ajuga
Ajuga
Astilbe
Astilbe
ranuncolo
Ranunculus
primula
Primula malacoides
echinacea purpurea
Echinacea purpurea
lavanda
Lavandula angustifolia
ibisco syriacus
hibiscus syriacus
sedum spectabile
Sedum spectabile
Posidonia oceanica
Posidonia oceanica
Tagetes erecta
Tagetes erecta