Rosaceae

Malus bonsai

malus bonsai

Malus bonsai

malus bonsai

La pianta presenta il tronco diritto che, raggiunta una certa altezza, si biforca in robuste branche che sostengono una chioma espansa. La corteccia ha colore bruno-cinereo ed è liscia nelle piante giovani, rugosa negli esemplari maturi. Le gemme sono pubescenti, allungate, sottili ed appuntite. Le foglie alterne di colore verde carico hanno forma ovale. I fiori gradevolmente profumati, sono riuniti in corimbi accompagnati da una rosetta di foglie. Il frutto è un pomo o "falso frutto" commestibile.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

temperato

perenne

Giappone o Cina.

esposizione


esporre in pieno sole durante le stragioni fresche, in estate riparare, durante le ore più calde, dai raggi diretti del sole. Con l'arrivo del freddo proteggere l'apparato radicale dalle gelate.

fioritura


la fioritura avviene durante la stagione primaverile.

letteratura


il melo è un albero simbolico, rappresenta la conoscenza salivfica che conduce all'immortalità. Nel Medioevo cristiano l'albero delle mele è l'albero della conoscenza ed il suo frutto il peccato originale.

storia


L'inizio della sua coltivazione si fà risalire all'età paleolitica, come documentato da rinvenimenti tra i resti di palafitte in alcuni stati europei. La rotondità della mela ha ispirato il simbolo del globo terrestre e della sovranità. La mela-globo, su cui a volte campeggiava la vittoria alata, divenne così il simbolo del potere assoluto.

segnalazioni


concimazione


utilizzare un fertilizzante a lenta cessione seguendo le indicazioni del prodotto.

irrigazione


annaffiare regolarmente e abbondantemente durante tutta la fase vegetativa, diminuire con il calo della temparatura. Nei periodi più caldi e secchi è opportuno nebulizzare il fogliame con acqua priva di calcare a temparatura ambiente.

potatura


Intervenire durante le operazioni di rinvaso sullo sviluppatissimo apparato radicale. Sarà poi importante potare i germogli più lunghi per poter ottenere una buona fioritura. Per equilibrare il vigore sull'intero albero, è importante intervenire con la defogliazione in modo da frenare l'energia di crescita delle parti più forti. Affinchè l'albero porti a maturazione i frutti, pur mantenendo il proprio vigore, si interviene con l'avvolgimento dei nuovi rami.

malattie


la pianta può essere colpita da Afidi, Ragno Rosso, Cocciniglia; Oidio, Ticchiolatura. Si possone effettuare trattamenti preventivi a riguardo. Insetticida, Anticocciniglia e Anticrittogamico secondo la necessità specifica.

particolarità


questo genere di pianta coltivato a bonsai crese piuttosto velocemente e puiò dare soddisfazione in pochi anni.

temperatura


tollera bene sia il caldo sia il freddo ma teme le gelate e gli sbalzi termici imrovvisi.

rinvaso


al principio dell'autunno oppure in primavera effetutare il rinvaso. Con cadenza annuale per gli esemplari più giovani, biennale per i più anziani.

substrato


utilizzare un substrato dedicato per bonsai, oppure un miscuglio di terra, torba e sabbia in parti uguali.

propagazione


avviene per semina in primavera.

clima


temperato

durata


perenne

origine


Giappone o Cina.
anemone coronaria
anemone coronaria
akebia
Akebia quinata
anemone japonica
Anemone japonica
amaryllis
Amaryllis belladonna
anemone hortensis
Anemone hortensis
anemone
Anemone
Achillea filipendulina
Achillea filipendulina
amelanchier
Amelanchier canadensis
Neocardenasia herzogiana
Neocardenasia herzogiana
lithops
lithops