X

descrizione generale

pianta erbacea, rustica, alta circa 60 cm., con stelo peloso o liscio; presenta foglie lanceolate, verde chiaro, leggermente tomentose e nervate. I fiori leggermente profumati, di colore giallo oro, hanno dimensioni medie, sono singoli e ricordano la margherita.

esposizione

richiede un'esposizione in zona soleggiata

fioritura

fiorisce durante l'estate.

concimazione

utilizzare dello stallatico ben maturo

irrigazione

interventire con regolarità per gli esemplari coltivati in vaso.

potatura

eliminare i fiori appassiti per prolungarne la fioritura

malattie

non è soggetta a particolari malattie

temperatura

si addatta sia al caldo non eccessivo sia al freddo.

rinvaso

utilizzare vasi solo leggermente più ampi del precedente

substrato

predilige terreni acidi, sabbioso e ricchi di humus.

propagazione

seminare in un substrato a bas edi loam e porre in cassone freddo. E' possibile anche coltivare le nuove piante dalle talee di radice prese dai rizomi.

NOMENCLATURA

Arnica
Asteraceae
Arnica

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate

erbacea

temperato

perenne

media

montagne rocciose del nord America, Canada, Russia

CURIOSITA'

STORIA

Questa pianta è nota anche come tabacco della montagna, infatti, era sfruttata come tabacco da fumo dalle popolazioni montane.

MEDICINA

i fiori e i rizomi dell'arnica montana sono raccolti per realizzare diversi rimedi di pronto soccorso. I capolini sono raccolti in estate ed utilizzati freschi, il rizoma può essere raccolto in settembre, quando la pianta entra nella fase di riposo vegetativo. E' in particolare efficace per curare contusioni e slogature. In generale ha un'azioneantinfiammatoria, analgesica, antisettica, cicatrizzante, è utile anche per la cura delle punture di insetto e dei reumatismi.

LETTERATURA

il nome della pianta deriva dal grecoarnakis che signicica pelle di agnello, oppure, ptarmike che significa starnutire, in riferimento all'azione starnuitatoria delle sue foglie.