Onagraceae

fucsia

Fuchsia

fucsia

Fuchsia

Pianta fiorita arbustiva o prostrata; coltivabile sia in interno che in esterno. Le foglie di questo genere sono caduche, di forma ovale e raccolte a gruppetti di tre. Le infiorescenze sono molto gradevoli, formate da fiori penduli dal calice tubuolso, suddiviso in 4 lobi, con la corolla provvista di 4 petali sovrapposti. Questi magnifici fiori pendono dagli arbusti come una cascata di elfi vegetali. Proprio grazie all'aspetto decorativo dei suoi fiori è chiamata volgarmente "orecchini di dama". I colori sono intensi e cambiano: bianco, rosa, rosso e violetto, anche associati tra loro. Esistono molte varietà ibride, ottenute incrociando le specie F.Fulgens e F. Magellanica, che differiscono tra loro per colore, forma e portamento.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera

erbacea

Tropicale

perenne

piccola

America meridionale, Isole Falkland, Nuova Zelanda

esposizione


Necessita assolutamente di un'alta intensità luminosa. Solitamente sopporta l'esposizione al sole diretto senza eccessi, ma bisogna abituarla gradualmente. In carenza di luce la fioritura e' compromessa. Durante le stagioni più fredde, per gli esemplari coltivati in piena terra è necessario intervenire con una pacciamatura; per gli esemplari coltivati in vaso si consiglia di ritirarli in un locale riparato ma non riscaldato .

fioritura


Solitamente può fiorire dalla primavera all'inizio dell'autunno. I fiori sono singoli o raggruppati a forma di lunghi calici penduli.

arte


In Nuova Zelanda le donne maori utilizzano il polline azzurrastro come cipria e ombretto. Nel linguaggio dei fiori è considerata simolo di leggiadria, grazia femminile ed amabilità.

letteratura


Nel linguaggio comune la Fuchsia è conosciuta come "orecchini di dama", "ballerina". Il primo nome si lega ad una leggenda scandinava che narra dei fiori di Fucsia, uguali agli orecchini di una principessa, che viveva in una dimora immersa in un giardino incantato. Una sera la principessina, sporgendosi dal balcone lasciò inavvertitamente cadere le gemme preziose che portava alle orecchie. Ma sotto il balcone, nel giardino, c'era un giovane giardiniere , bello e segretamente innamorato della fanciulla. Egli raccolse quelle gioie e le nascose in un'aiuola. Dopo diversi giorni nacque una piantina delicata che presto si adornò di tanti fiori sorprendentemente simili agli orecchini della figlia del re. La leggenda racconta anche che la principessina e il giardiniere si amarono, si sposarono e vissero felici e contenti.

storia


Questo genere di piante fù scoperto nel 1696 dal missionario e botanico Charles Plumier, che le dedicò al botanico tedesco Leonard Fuchs, che nel secolo precedente aveva creato uno degli erbari più importanti d'Europa. In Europa arrivò nel '700, grazie ai marinai delle navi inglesi, che tornando dall'America meridionale, ne portarono con sè alcuni esemplari. E' stata pianta simbolo dell'era vittoriana in Gran Bretagna, dove furono creati 1.500 ibridi. Nel 1800 giunse in Italia dove si diffuse immediatamente nelle case dei borghesi.

segnalazioni


concimazione


Utilizzare concime liquido seguendo le indicazioni del produttore

irrigazione


In estate abbondante evitando ristagni d'acqua che possono essere molto dannosi per la pianta. Nebulizzare regolarmente il fogliame per mantenere elevata l'umidità ambientale.

potatura


In marzo si accorciano tutti i rametti dell'anno precedente tagliandoli fino ad un terzo della parte legnosa. Come toelettatura si possono asportare i fiori appassiti.

malattie


Può essere soggetta ad attacchi di afidi e acari

particolarità


Se coltivata in vaso evitare eccessi e ristagni d'acqua, non posizionare in zone ventilate. Eliminare i fiori appassiti o secchi e le parti danneggiate

temperatura


Si consiglia di non posizionare la pianta in luoghi in cui la temperatura scende al di sotto i 10°C, non tollera le gelate. Non superare mai i 25°C in estate.

rinvaso


Quando necessario a inizio/fine marzo utilizzando una buona composta fertile e ben drenata.

substrato


Leggero normale con prevalenza di torba, non calcareo. Utilizzare sabbia sul fondo del vaso per garantire un buon drenaggio.

propagazione


Tramite talea semilegnosa, in sabbia o torba, o per seme in primavera

clima


Tropicale

durata


perenne

origine


America meridionale, Isole Falkland, Nuova Zelanda
mesembriantemo
Mesembryanthemum
rododendro
Rhododendron
roselline
Rose mini
osteospermum
osteospermum
Nemesia
Nemesia
Stenocactus multicostatus (sinonimo: Echinofossulocactus multicostatus)
Stenocactus multicostatus
Euphorbia mammillaris variegata
Euphorbia mammillaris variegata
azalea japonica
Rhododendron
Fuchsia fulgens
Fuchsia fulgens
dipladenia
Dipladenia