rosaceae

biancospino

crataegus

biancospino

crataegus

arbusti molto ornamentali, a foglia decidua, rustici. Il portamento è eretto, la chioma ha una forma piuttosto disordinata, i rami sono spinosi; questo genere di arbusti può raggiungere i 3-4 metri di altezza al massimo. Le foglie sono verde scuro, e i fiori sono di piccole dimensioni, con 5 petali, di colore bianco o leggermente riosato, nelle altre varietà possono anche avere colori vistosi. Dopo la fioritura si formano delle bacche rosse di forma ovoidale che restano sulla pianta per tutto l'inverno.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera-estate

arbustiva

temperato

perenne

grande

Europa, Asia, America del nord

esposizione


la pianta vive bene con un'esposizione in pieno sole ma tollera bene anche la mezz'ombra

fioritura


fiorisce il primavera, da aprile a giugno, i fiori sono bianchi, rosa o rossi e possono essere semplici o doppi; i frutti, molto decorativi sono di colore rosso cupo.

arte


pianta molto ornamentale che crea candide macchie di colore e può contribuire alla creazione di effetti cromatici molto gradevoli.

medicina


Il biancospino è celebre come erba medicinale. Può essere usato come ricostituente, antidiarroico, ipotensivo e cardiotonico. Possiede dei principi attivi grazie alla presenza di flavonoidi tra cui l'iperoside e lavitexina; composti come l'acido ursolico e le amine steroli; tannino. Ha un'azione coronariadilatatrice, e sedativa sul sistema nervoso centrale.

letteratura


in alcune leggende questa pianta è dipinta come prottettrice delle case e in grado di allontanare gli spiriti del male.

storia


Il termine Crataegus potrebbe derivare da cratos che significa forza e robustezza.

concimazione


utilizzare dello stallatico ben maturo all'epoca dell'impianto,non eccedere con le concimazioni

irrigazione


intervenire per gli esemplari giovani, nella stagione calda, diminuire drasticamente in inverno.

potatura


non è obbligatorio potarla, se invece si desidera ottenere siepi fitte è necessario potarla in maniera drastica.

malattie


non è soggetto a nessuna particoalre malattia.

segnalazioni


temperatura


resiste molto bene sia a basse temperature sia al gelo.

substrato


prediligono terreni calcarei non troppo secchi ma profondi

propagazione


utilizzare il metodo della talea semierbacea da prelevare in primavera. Si può anche seminare ma la crescita è molto lenta.

clima


temperato

durata


perenne

origine


Europa, Asia, America del nord
abelia
Abelia
Gelsemium Sempervirens
Gelsemium sempervirens
gelsomino
Trachelospermum jasminoides
Pino d'Aleppo
Pinus halepensis
Drosanthemum speciosum Mc Gregor
Drosanthemum speciosum
ginestra
genista tinctoria
gelsomino invernale
jasminum nudiflorum
cereus jamacaru
Cereus jamacaru
felce
Dryopteris filix-max; D.bullata; Polypodium vulgare.
aconitum
aconitum