orchidaceae

orchidea disa

disa uniflora

orchidea disa

disa uniflora

orchidea terrestre a sviluppo arbustivo, di coltivazione non sempre semplice. Dai tuberi si dipartono fusti dal portamento eretto, prima delle foglie presenta grandi fiori di colore rosso vivo, le foglie sono di forma allungata e di colore verde scuro.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

fiorita: inverno

arbustiva

temperato

perenne

media

Africa del sud

esposizione


in casa è opportuno scegliere una zona non riscaldata e ben illuminata. Deve essere esposta ai raggi del sole per qualche ora al giorno ma l'ambiente non deve mai surriscaldarsi

fioritura


fiorisce durante la stagione invernale- primaverile, tra dicembre e marzo

arte


la bellezza di questo fiore evoca il simbolo dell'armonia e della perfezione spirituale.

letteratura


Una leggenda dell'epiro narra di un giovinetto di nome Orchide, dall'aspetto bellissimo ma ermafrodito, anche il suo carattere era ambiguo. Un giorno si gettò in un dirupo per la disperazione del suo stato e dal suo sangue nacquero molto fiori, uno differente dall'altro ma simili per la bizzarra sensualità.

storia


La Disa uniflora bergius (detta anche "the pride of Table mountain") è senz'altro la più conosciuta e la più importante del genere ,con i suoi grandi fiori rosso intenso e per la lunga stagione di fioritura. Orchidea deriva dal nome greco "orchis" che significa testicolo, per il particolare aspetto dei due tubercoli radicali. gli ateniesi cantavano le lodi agli Dei con la fronte incoronata di Orchidee. In Cina erano associate allae festività primaverili e per scongiurare l'infertilità e la sterilità. Nel Medioevo venivano preparati dei filtri d'amore propprio con le radici di queste piante. Per i Greci l'orchidea è il sandalo del mondo perchè il labello figonfio ricorda la punta di una scarpetta.

concimazione


non necessita fertilizzazioni

segnalazioni


irrigazione


mantenere il substrato sempre leggermente umido utilizzando acqua demineralizzata, priva di cloro e calcare e sempre a temperatura ambientale. Per incrementare il tasso di umidità è possibile effettuare delle nebulizzazioni

potatura


eliminare le parti sfiorite

malattie


non è soggetta a particolari malatite

temperatura


la minima può arirvare a 5°C ma la massima non deve superare i 30°C. Mantenere sempre in un ambiente arieggiato

substrato


scegliere un substrato per orchidee terrestri, solitamente composto principalmente da sfagno. L'ideale è un substrato molto ben drenato, si può preparare una composta ideale mescolando torba, sabbia, perlite e corteccia, in modo che il substrato sia leggermente acido.

propagazione


Il ciclo vitale di questa particolare orchidea si esaurisce ogni anno ,con la creazione di un nuovo getto che spunta dal composto in concomitanza al degrado della pianta madre, generalmente il getto è unico ma è possibile che possa essere più di uno.

clima


temperato

durata


perenne

origine


Africa del sud
adonide
Adonis
allamanda
Allamanda
orchidea cattleya
Cattleya
camelia
Camellia
Astrophytum
Astrophytum asterias
Aloe polyphylla
Aloe polyphylla
orchidea dracula
dracula amaliae
orchidea euanthe
Euanthe sanderiana
orchidea masdevallia
masdevallia
altea
althaea officinalis