orchidaceae

miltonia guanabara

miltonia guanabara

miltonia guanabara

miltonia guanabara

orchidea epifita arboree, con struttura simpodiale. Si tratta di piante spesso profumate che fioriscono più volte nell'arco dell'anno.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

fiorita: tutto l'anno

erbacea

temperato

perenne

media

America centrale: Perù, Brasile.

esposizione


collocare in una zona molto luminosa della casa ma lontana dai ragig diretti del sole che potrebbero danneggiarla.

fioritura


I fiori sonoassomigliano alle nostre vile del pensiero e fioriscono durante tutto l'arco dell'anno, in particolare in tarda estate-autunno o in primavera-estate.

arte


L'estrema bellezza di questi fiori ha evocato il simbolo dell'armonia e dell'estrema perfezione spirituale.

letteratura


La stupefacente bellezza di questi fiori ha evocato il simbolo dell'armonia e dell'estrema perfezione spirituale. I Greci la chiamavano kosmosandalon ossia "sandalo del mondo", per il tipico labello rigonfio che si ritrova in molte specie spontanee. Una leggenda narra del giovane ermafrodito Orchide, che era disperato perchè il suo sensualissimo aspetto lo rendeva strano agli occhi degli altri e perciò veniva rifiutato da tutti. La sua ambiguità si rifletteva anche nel carattere: talvolta timido e schivo come una ninfa, talaltra aggressivo e lussurioso come il Dio Pan. Un giorno, per la disperazione, si gettò da una rupe. In seguito, dal suo sangue spuntarono moltissimi fiori, diversi gli uni dagli altri, ma tutti simili nella fastosa e bizzarra sensualità.

viaggio


Le specie che provengono da brasile hanno foglie giallo-verde, quelle colombiane sono verde argentato.

concimazione


Utilizzare concimi dedicati per orchidee seguendo le indicazioni del prodotto. Naturalmente devono essere più frequenti nella fase vegetativa e ridursi durante i mesi invernali.

irrigazione


Abbondante e frequente se possibile collocarla in ambiente umido evitando assolutamente ristagni d'acqua. Sono opportune anche delle nebulizzazioni con acqua non calcarea che durante l'inverno possono essere decisamente attenuate. L'acqua deve essere collocata sempre a temperatura ambiente

potatura


eliminare le parti sfiorite o danneggiate

segnalazioni


malattie


non è soggetta a particolari malattie ma raramente può essere colpita da afidi

particolarità


Collocare in zona riparata da correnti d'aria o da sbalzi bruschi di temperatura. Pur evitando gli eccessi d'acqua bisogna mantenere costantemente umido il substrato

temperatura


Si consiglia di non scendere sotto i 15° di notte mentre, durante il giorno sopportano fino ai 25-30°C

rinvaso


Si consiglia annuale verso fine settembre inizio ottobre, scegliere sempre un contenitore solo leggermente più ampio del precedente

substrato


Utilizzare un mix di corteccia tritata e torba molto ben drenato. Deve essere un substrato che consente una buona areazione delle radici che rischierebbero marciumi radicali in caso di ristagni idrici.

propagazione


tramite divisione dei cespi in primavera.

clima


temperato

durata


perenne

origine


America centrale: Perù, Brasile.