Compositae

gerbera

Gerbera

gerbera

Gerbera

Pianta fiorita da interno e da esterno, erbacea, con foglie lanceolate lunghe 30 cm. disposte a formare una rosetta alla base della pianta e ricoperte da una sottile peluria. I fiori sono dei capolini a forma di margherita. La specie più diffusa è la Gerbera Jamesonii, originaria del sud Africa. Esistono circa 70 specie con caratteristiche differenti. Alcune sono nane e sono coltivate anche in vaso, ma in generale, molte varietà sono usate per la produzione di fiori recisi. I capolini possono essere semplici, semidoppi e doppi con il centro del fiore scuro o chiaro ed il colore generale variabile dal bianco, al giallo, all'arancio ed al rosso, con sfumature differenti.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

fiorita: estate

erbacea

Temperato

Perenne

media

Africa meridionale ed Asia orientale

esposizione


Vuole molta luce e si può adattare anche al sole diretto.

fioritura


Fiorisce spontaneamente in primavera e per gran parte dell'estate. Si può' trovare forzata, da coltivazione in serra, anche negli altri periodi

storia


La specie Gerbera Jamesonii, viene detta anche "Margherita del Transval", in riferimento alla regione Sudafricana dalla quale proviene.

concimazione


concime per fiori, da somministrare in primavera

irrigazione


Necessita di essere annaffiata con una certa frequenza, utilizzando acua a temperatura ambiente. Il terriccio non deve mai restare eccessivamente umido. Nel corso dell'inverno, diminuire molto le irrigazioni.

potatura


Solo asportazione dei fiori seccati o deperiti, tirando lateralmente lo stelo, si stacca da solo dalla pianta non causando danni

malattie


Ristagni d'acqua possono provocare marciumi al colletto. Può essere soggetta ad afidi e funghi fogliari

particolarità


piante usate per la produzione di fiore reciso, in moltissime varietà.

segnalazioni


temperatura


La temperatura ideale per la coltivazione varia dai 18° ai 23°C. Durante la stagione fredda non scendere sotto i 5°C.

rinvaso


Quando è necessario in primavera. I vasi si scelgono secondo le dimensioni della pianta. La painta va invasata mantenendo il colletto in superficie, questa operazione è preventiva rispetto alla formazione di marciumi.

substrato


Leggero, tendenzialmente acido con prevalenza di torba con terra e sabbia.

propagazione


Si effettua per divisione dei cespi in marzo-aprile. Si estrae la pianta dal terreno e si separa il singolo getto con una porzione di radici. E' possibile anche effettuare la semina, da effettuare in autunno in un luogo riparato.

clima


Temperato

durata


Perenne

origine


Africa meridionale ed Asia orientale
dahlia
Dahlia
orchidea
Phalaenopsis
gardenia
Gardenia jasminoides
kalanchoe
Kalanchoe
margherita
Chrysanthemum leucanthemum
begonia
Begonia elatior
lavanda
Lavandula angustifolia
Ortensia
Hydrangea macrophylla
ficus benjamina
Ficus benjamina
saintpaulia
Saintpaulia