notocactus_schlosseri.jpg23_10910.jpg2167_11065.jpg192_11223.jpg100_5695.jpgcrassula_falcata3.jpg389_10555.jpg1912_10910.jpg1886_11065.jpg1490_10555.jpgp1030407.jpgaloe_ciliaris.jpg1984_11544.jpg387_11223.jpgdahlia-merkii.jpgmandevilla_in_giardino...superba!.jpg313_11818.jpg527_10555.jpgimg_0018.jpg2474_11223.jpg1129_11223.jpg2388_10555.jpg989_11223.jpg2270_10555.jpg

LeMiePiante.it

La cura delle piante e dei fiori

enciclopedia delle piante
LeMiePiante.itRating: [0 su 5.0]

DESCRIZIONE GENERALE

pianta erbacea perenne con fusto robusto ed eretto, lungo anche più di 1 m., verde e glabro, con foglie ovali, larghe, opposte. Le foglie cauline inferiori sono brevemente picciolate mentre le altre sono sessili. La lunga radice a fittone è robusta, ramificata, gialla con scorza grigia, dal sapore molto amaro. I fiori peduncolati, raggruppati all'ascella dellel foglie, presentano una corolla gialla con tubo breve. Il frutto è una capsula ovoidale che si apre in due valve contenente numerosi semi alati.

DESCRIZIONE ESPOSIZIONE

esporre in pieno sole

DESCRIZIONE FIORITURA

fiorisce durante l'estate

CURA


utilizzare dello stallatico maturo o del fertilizzante segunedo le dosi del prodottolasciare sempre asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra.non è soggetta a particolari malattie Può essere coltivato anche in giardino roccioso o come bordura a seconda della specie. In vaso posizionare anche in luogo leggermente ombreggiato Non richiedono cure particolarinon teme il freddo, il caldo eccessivo invece può essere dannoso. La temperatura estiva non deve mai superare i 25°C.

NOMENCLATURA

gentiana lutea
gentianaceae
genziana lutea

DATI GENERICI

Penombra
fiorita: estate
erbacea
temperato freddo
perenne
media
Europa

CURIOSITA'

STORIA

Nel 500, la Genziana lutea era utilizzata per combattere la peste. Nell'antica grecia era impiegata per le proprietà febbrifughe e lassative.

MEDICINA

L'uso della sua radice consente lo sfruttamento di principèi attivi in essa contenuti che svolgono un'azione aromatica, depurativa, e digestiva.

LETTERATURA

Il nome Genziana deriva da Gentius, ultimo Re illirico, che regnò tra il 180 ed il 167 a.c. e che scoprì le proprietà medicamentose della sua radice.