X

descrizione generale

pianta erbacea spontanea dai fusti allungati, esili, vuoti internamente, spesso dispasti quasi oriizzontalmente. Le foglie presentano tre grandi nervature. I fiori sono disposti tutti all'ascella delle foglie e possono essere di colore turchese o bianco, sono di forma campanulata.

esposizione

vive bene in pieno sole

fioritura

i fiori compaiono durante l'estate

concimazione

utilizzare dello stallatico ben maturo.

irrigazione

lasciare sempre asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra.

malattie

non è soggetta a particolari malatite

particolarità

Può essere coltivato anche in giardino roccioso o come bordura a seconda della specie. In vaso posizionare anche in luogo leggermente ombreggiato Non richiedono cure particolari

temperatura

predilige un clima temperato con temperature non troppo calde.

substrato

predilige terreni basici ben drenanti.

propagazione

si propaga per semina in primavera

NOMENCLATURA

gentiana asclepiadea
gentianaceae
genziana asclepiadea

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate

erbacea

temperato

perenne

media

Europa

CURIOSITA'

STORIA

Nel 500, la Genziana lutea era utilizzata per combattere la peste. Nell'antica grecia era impiegata per le proprietà febbrifughe e lassative.

MEDICINA

L'uso della sua radice consente lo sfruttamento di principèi attivi in essa contenuti che svolgono un'azione aromatica, depurativa, e digestiva.

LETTERATURA

Il nome Genziana deriva da Gentius, ultimo Re illirico, che regnò tra il 180 ed il 167 a.c. e che scoprì le proprietà medicamentose della sua radice.