cactaceae

opuntia tuna

opuntia tuna

opuntia tuna

opuntia tuna

d un primo esame la pianta potrebbe sembrare priva di foglie, ma in effetti le foglie si sono modificate in spine. Tutte le strutture fotosintetiche sono state trasferite nei fusti carnosi che appaiono conformati a forma di pala, chiamata scientificamente cladodo; i fusti assumono una forma appiattita, che in qualche modo ricorda una foglia. Sul fusto sono diffuse le areole con una o più spine e fittissime setole, i glochidi, che penetrano fastidiosamente nella pelle. I suoi frutti sono eduli.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

fiorita: primavera-estate

cactacea

temperato

perenne

media

America centrale

esposizione


esporre in una zona molto luminosa della casa, durante la bella stagione vive molto bene in esterni, anche al sole diretto

fioritura


fiorisce durante la primavera

medicina


In Messico i giovani cladodi vengono utilizzati come verdura per l'alimentazione umana. In Messico e Sud Africa la pianta viene utilizzata come substrato per l'allevamento di cocciniglie da cui ricavare un colorante naturale, l'acido carminico. Le pale di opuntia ficus indica si possono spremere fresche ed il succo viene utilizzato per disintossicare il fegato, inoltre, possoiede la proprieetà di migliorare lo stato di pelli troppo secche o troppo grasse.

letteratura


questa pianta è conosciuta con il nome di fico d'india

viaggio


A partire dagli anni 80 questa specie ha assunto importanza per la messa a coltura di aree sub-desertiche dell'Africa e delle Americhe. La specie opuntia ficus indica si adatta a terreni poco fertili e viene piantato per la coltivazione dei suoi frutti ma anche per creare siepi invalicabili.

segnalazioni


concimazione


utilizzare dello stallatico maturo per arricchire il terreno in primavera, oppure, del fertilizzante in piccole dosi

irrigazione


intervenire solo durante la bella stagione, alla sera o al mattino presto, lasciano sempre asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra.

potatura


eliminare le parti danneggiate o sfiorite, prestando molta attenzione a maneggiare la pianta che è ricchissima di spine quasi invisibili.

malattie


non è soggetta a nessuna malattia in particolare

temperatura


gradisce temperature miti, tollera i 5°C in ambiente secco.

rinvaso


utilizzare sempre un vaso solo leggermente più ampio del precedente

substrato


scegliere un terreno ben drenante, oppure del terriccio dedicato per cactacee

propagazione


per talea in primavera o per semina

clima


temperato

durata


perenne

origine


America centrale
euryops
Euryops acraeus
Opuntia subulata
Opuntia subulata
dipladenia
Dipladenia
kerria
kerria japonica
osmanto
Osmanthus
chaenomeles
chaenomeles