liliaceae

Convallaria majalis

Convallaria majalis

Convallaria majalis

Convallaria majalis

Pianta fiorita erbacea con rizoma sotterraneo, strisciante, sottile, con due foglie ovato- lanceolate e fiori penduli profumati, bianchi e campaniformi, disposti in racemi unilaterali su di un lungo stelo angoloso; i frutti sono rossi e globosi. Può essere coltivato sia in interni sia in esterni. Si tratta di una folta pianta tappezzante e dalla fioritura profumatissima.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

Ombra

fiorita: primavera

tappezzante

Temperato

perenne

piccola

Europa, America settentrionale

esposizione


Si consiglia di esporre la pianta in leggera ombra

fioritura


Inizia a fiorire da marzo, produce fiori profumati

arte


Fiore che, con il suo inebriante profumo, ha il potere di acuire la memoria. Nel linguiaggio dei fiori può alludere alla verginità, , all'innocenza, alla felicità.

medicina


Contiene glicosidi cardioattivi, infatti, è usato in fitoterapia per le sue proprietà cardiotoniche, in preparati contro leggere debolezze del muscolo cardiaco. La polvere dei suoi fiori agisce come stimolante per gli starnuti. Le saponine esercitao un'azione stimolante sugli organi della digestione. I preparati devono essere usati solo dietro prescrizione medica o il controllo di esperti.

letteratura


Il nome botanico deriva dal latino lillium convallium, giglio delle valli; invece convallaria majalis significa di maggio. Il nome Mughetto deriva dal francese Muguet. E'un fiore caro a Mercurio, il suo profumo ha il potere di rinforzare il cervello. Secondo una leggenda cristiana i primi mughetti sarebbero nati dalle lacrime della madonna sparse ai piedi della croce, per questa ragione , con il loro colore verginale simboleggiano la purezza.

storia


conosciuta comunemente con il nome di Mughetto

viaggio


In francia il primo maggio si porta all'occhiello per festeggiare la primavera, infatti, se passeggiate per Parigi in questo periodo dell'anno, vi verranno offerti per strada. Il suo fiore bianco, sempre in Francia, è sinonimo di un vero uomo che ostenta troppo la sua raffinatezza, simile all'inteso effluvio che esso emana.

concimazione


Non eccessivo, conime ternario seguendo le indicazioni del produttore

irrigazione


Mantenere il terreno umido senza ristagni d'acqua

potatura


Rimuovere le parti secche o danneggiate

segnalazioni


malattie


Può essere soggetta a qualche tipo di muffa

particolarità


Evitare ristagni d'acqua o terreno troppo secco Necessita di essere annaffiato frequentemente e regolarmente

temperatura


Discrezamente resistente sia al caldo che al freddo

rinvaso


Quando necessario in primavera, solitamente ogni 3 anni circa

substrato


Torboso con foglie In vaso mix con torba e terra, utilizzare sabbia per il fondo del vaso

propagazione


Tramite rizomi indicativamente verso settembre o inizio marzo

clima


Temperato

durata


perenne

origine


Europa, America settentrionale
adenium
Adenium
banano
Musa acuminata
rosa
Rosa
calluna
Calluna vulgaris
ciclamino
Cyclamen persicum
artiglio del diavolo
harpagophytum procumbens
Symphytum officinale
Symphytum officinale
Artemisia vulgaris
Artemisia vulgaris