X

descrizione generale

erbacea bulbosa a ciclo biennale, la pianta presenta foglie che nella parte bassa si ingrossano dando origine alla pate commestibile. Presenta lunghi steli fiorali, con infiorescenza ad ombrella.

esposizione

esporre in una zona soleggiata

fioritura

i fiori si presentano durante la stagione primaverile e sono di colore bianco-giallastro

concimazione

utilizzare solo letame ben maturo per preparare il terreno prima della semina.

irrigazione

la cipolla è molto sensibile ai ristagni idrici

malattie

può essere colpita dalla mosca della cipolla, e dall'anguilulla, punteruolo e tignola.

particolarità

Le cipolle sono ricche di vitamine e sali minerali. Il caratteristico odore dei bulbi è dovuto all'abbondanza di solfossidi. Affettare le cipolle fa lacrimare gli occhi perchè questi composti aromatici si combinano con la allinasi, un enzima che viene rilasciato abbondantemente a causa del taglio; la combinazione di questi elementi produce acidi solfenici e sin-propanethial-S-ossido, un gas volatile, che, quando entra in contatto con l'umore acquoso presente sul bulbo oculare, si trasforma in acido solforico. Il contatto con l'acido solforico provoca una immediata reazione di difesa da parte dell'occhio, consistente nella produzione di lacrime

temperatura

predilige il caldo estivo e un clima fresco autunnale e freddo invernale.

substrato

scegliere terreni sciolti e ben drenanti, di medio impasto, profondi.

propagazione

la tecnica di coltivazione dei diversi tipi di cipolle (primaerili, estive, invernali) è identica, cambia soltanto l'epoca di semina. la cipolla è una pianta da rinnovo e non deve essere ripetuta.

NOMENCLATURA

allium cepa
liliacee
cipolla

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera

bulbosa

temperato

pianta a ciclo biennale coltivata come annuale

media

America

CURIOSITA'

STORIA

i bulbi di allium cepa e di altre piante della famiglia sono stati usati come cibo fin dai tempi antichi. Sono stati ritrovati dei resti di cipolle nell'età del bronzo. Le testimonianze archeologiche e letterarie suggeriscono che la coltivazione potrebbe aver avuto inizio circa duemila anni dopo, in Egitto, insieme all'aglio e al porro. Nell'antica Grecia gli atleti mangiavano le cipolle, poichè si credeva che alleggerissero il sangue. I gladiatori romani si strofinavano il corpo con cipolle per rassodare i muscoli. Nel medioevo le cipolle avevano grande importanza come cibo, tanto che erano usate per pagare gli affitti e come doni. La cipolla fu introdotta in America da Cristoforo Colombo nel suo viaggio del 1493 ad Haiti.

LETTERATURA

Gli antichi egizi ne facevano un oggetto di culto, credevano infatti che la forma sferica delle cipolle e i suoi anelli concentrici fossero simbolo di vita eterna. L'uso delle cipolle nelle sepolture è dimostrato dai resti di bulbi rinvenuti nelle orbite di Ramesse II. Gli egizi credevano che il forte aroma delle cipolle potesse ridonare il respiro ai morti.

Tra le piante di:

ciaociaociaociao

Foto Dagli Album