Asparagaceae

Cordyline terminalis

Cordyline terminalis fruticosa

Cordyline terminalis

Cordyline terminalis fruticosa

Il nome deriva dal greco kordilè = clava, mazza, con riferimento alla forma delle radici; presenta fusto eretto foglie persistenti, oblungo-lanceolate, terminanti a punta e ricadenti, con strisce longitudinali gialle, bianche o porpora.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

Penombra

fiorita: primavera

arbustiva

Mite.

Perenne.

media

Originaria della Cina e dell'Australia.

esposizione


Richiede un'alta luminosità ma non al sole diretto, abbastanza umido e caldo, evitando gli sbalzi termici e le correnti d'aria; la scarsità di luce provocherà opacità e attenuamento dei colori fogliari.

irrigazione


D'estate annaffiare abbondantemente e irrorare con spruzzature frequenti, curando di evitare i ristagni d'acqua, che possono compromettere l'apparato radicale.

temperatura


E' una pianta tipica d'appartamento, bisogna evitare gli sbalzi di temperatura.

substrato


Terra di bosco con sfagno triturato finemente.

propagazione


Per margotta di testa, quando l'esemplare si erge lasciando spoglio il fusto nella parte inferiore, o per talea dei getti che spuntano su questo.

clima


Mite.

segnalazioni


durata


Perenne.

origine


Originaria della Cina e dell'Australia.