Crassulaceae

Crassula perforata

Crassula perforata

Crassula perforata

Crassula perforata

Piccola pianta delle Crassulaceae, ha l'aspetto di un esile alberello, con rosette di foglie minute, di colore grigio-verde chiaro, punteggiate di macchioline rossastre.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: autunno

eretta

Mite.

Perenne.

piccola

Originaria dell'Africa meridionale.

esposizione


Come tutte le Crassule necessita di intensa luminosità e sole diretto, la posizione ideale è l'esposizione a sud.

fioritura


Dalla fine dell'autunno, fino a inizio primavera, introduce una nota di colore con i suoi fiorellini stellati, duraturi, per lo più bianchi o rosa, che sbocciano alla sommità dei fusti.

concimazione


Dalla primavera e per tutta l'estate concimare ogni 20-25 giorni con un fertilizzante liquido da diluire nell'acqua di irrigazione. Dall'autunno e per tutto l'inverno, sospendere le concimazioni perchè la pianta va in riposo vegetativo e non si deve incrementare accumulo nel terreno, creando un ambiente dannoso per le radici della pianta.

irrigazione


Annaffiare soltanto quando la superficie del terriccio è perfettamente asciutta. Una buona regola è quella di bagnare per bene il terriccio, poi far scolare tutta l'acqua in eccesso e quindi aspettare che il terreno sia secco prima di procedere con la successiva irrigazione. Durante il periodo autunno-inverno (a partire da metà novembre e fino a metà marzo) le irrigazioni vanno sospese fino alla primavera. Bisogna evitare con assoluta cura di lasciare acqua stagnante nel sottovaso, perchè i ristagni idrici potrebbero causare marciume radicale.

potatura


Eliminare semplicemente le foglie secche o danneggiate per evitare che diventino veicolo di malattie parassitarie.

segnalazioni


malattie


Le Crassule non sono piante soggette a malattie dovute a causa di agenti patogeni, ma a errate tecniche di coltivazione.

rinvaso


Il rinvaso è necessario periodicamente, in primavera, se le radici hanno occupato tutto lo spazio a loro disposizione. Il rinvaso permette anche di controllare che le radici non siano scure o grigiastre, normalmente devono essere di colore bianco-panna. Prendere delle forbici, sterilizzarle (possibilmente alla fiamma) e procedere al taglio di quelle annerite, dopo di che cospargere le ferite del taglio con della polvere fungicida ad ampio spettro e rinvasare. Prima di annaffiare attendere 5-6 giorni, per consentire alle ferite di cicatrizzarsi.

substrato


Utilizzare una composta specifica per Cactaceae, unire sabbia grossolana o perlite nella misura di 2 a 1 (2 parti di composta per 1 parte di sabbia o perlite).

propagazione


Per pollone basale.

clima


Mite.

durata


Perenne.

origine


Originaria dell'Africa meridionale.
Crassula portulacea hobbit
Crassula portulacea
Crassula lycopodioides
Crassula lycopodioides
crassula capitella
crassula capitella
Pachyphytum compactum
Pachyphytum compactum
crassula morgan
crassula morgan
Crassula marnieriana
Crassula marnieriana
sedum
Sedum
Pachyphytum oviferum
Pachyphytum oviferum
Cotyledon macrantha
Cotyledon macrantha
Sedum rubrotinctum
Sedum rubrotinctum