Cactaceae

Opuntia paraguayensis (sin. Opuntia bonaerensis e Ficus indica nano).

Opuntia paraguayensis

Opuntia paraguayensis (sin. Opuntia bonaerensis e Ficus indica nano).

Opuntia paraguayensis

Bella opunzia con articoli molto carnosi, epidermide lucida, abbastanza compatta e quasi priva di spine e glochidi. Conosciuta anche come O. Quimlo, O. bonaerensis, O. riverina e Orange tonno, presenta fusto carnoso, verde, può arrivare a un'altezza di 6 metri e una larghezza di altrettanti metri. Presenta articoli molto carnosi, piatti, tubulari o misti, poche spine o assenti, su glochidi appena percettibili; pianta a crescita rapida.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera

cespugliosa

Mite.

Perenne.

media

Originaria del Paraguay.

esposizione


Ama l'esposizione a pieno sole.

fioritura


In primavera compaiono i classici fiori gialli, che prima di chiudersi definitivamente diventano di colore arancio.

concimazione


Concimare una volta all'anno, in primavera.

irrigazione


Come per tutte le specie di Opuntia, non necessita di molta acqua.

temperatura


Resiste a temperature invernali che non scendano al di sotto dei 5 °C.

substrato


Richiede un substrato molto drenante e, se coltivate in vaso, il terriccio deve essere concimato e misto a sabbia grossa.

segnalazioni


propagazione


La propagazione avviene sia per seme, usando un miscuglio di terra e sabbia umida, a una temperatura di circa 21 °C; oppure staccando un articolo che sarà preventivamente fatto radicare appoggiandolo su una base di sabbia pura, dove la parte tagliata verrà sorretta da paletti provvisori, fino a quando la pianta si sarà ancorata bene al terreno.

clima


Mite.

durata


Perenne.

origine


Originaria del Paraguay.
Asfodelo
Asphodelus