Rosaceae

Pero selvatico o Perastro

Pyrus pyraster Burgds.

Pero selvatico o Perastro

Pyrus pyraster Burgds.

Pianta arborea, con rami spinosi, foglie alterne caduche, ovali o tondeggianti, con base cordata o rotonda ed apice appuntito, di colore verde scuro brillante sulla pagina superiore e più chiare in quella inferiore, pelosette appena spuntate e lisce a maturità. Hanno un lungo picciolo di circa 5 cm, misurano 6 cm in lunghezza e 5 cm in larghezza e hanno margini dentellati. Il sistema radicale è formato da un robusto fittone che penetra in profondità; può raggiungere un'altezza di circa 20 m.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera-estate

arbustiva

Mite, mediterraneo.

Perenne.

media

La provenienza di questa pianta è molto discussa, ma è quasi certamente originaria dell'Asia occidentale, è comune in tutta l'Italia.

esposizione


L'esposizione naturale è a pieno sole.

fioritura


Fiorisce da aprile a giugno e subito dopo genera le foglie; la fioritura si manifesta con fiori ermafroditi, riuniti a corimbi, con peduncolo fiorale ricco di peli e calice anch'esso peloso e corolla a 5 petali ovaliformi, bianchi e spesso rosati internamente e con stami provvisti di filamenti bianchi e antere rosse. I frutti sono dei piccoli pomi di colore giallo, bruno o nerastro a maturità, di sapore asprigno, commestibili ma molto duri.

concimazione


Non necessaria.

irrigazione


E' sufficiente l'irrigazione che le viene dalle precipitazioni atmosferiche.

potatura


Non necessaria.

temperatura


Può sopportare temperature al di sotto di 0°C, per brevi periodi.

segnalazioni


substrato


Il substrato è composto da terreno arido e pietroso.

clima


Mite, mediterraneo.

durata


Perenne.

origine


La provenienza di questa pianta è molto discussa, ma è quasi certamente originaria dell'Asia occidentale, è comune in tutta l'Italia.