X

descrizione generale

Arbusto sempreverde o a foglie dicidue, da esterno. Presenta foglioline ovali, ed infiorescenze riunite in pannocchie terminali composte da piccoli fiorellini bianchi, formati da quattro petali saldati in una lunga corolla a forma di tubo, sempre intensamente e gradevolmente profumati. A fioritura ultimata troviamo delle piccole bacche nere e globose, non commestibili, che persistono a lungo sulla pianta.

esposizione

Può essere esposto sia al sole pieno sia in leggera ombra.

fioritura

Inizia indicativamente a fiorire verso l'inizio dell'estate

concimazione

Non è richiesto un concime particolare, si consiglia eventualmente in caso di messa a dimora concime organico

irrigazione

Solo in caso di piante giovani

potatura

Non richiedono particolari cure. Le pèotature sono necessarie solo negli esemplari più giovani, anche per ottenere una forma particolare della pianta.

malattie

Può essere soggetto a cocciniglia o a qualche genere di marciume radicale anche se molto raramente.

particolarità

Adatto per giardini e siepi. Molto resistente, si adatta a qualsiasi luogo. Non richiede particolari cure.

temperatura

Si adatta bene a qualsiasi temperatura essendo un tipo di pianta abbastanza rustica.

rinvaso

Quando necessario, in primavera, utilizzando un vaso solo leggermente più ampio del precedente.

substrato

Normale, adattabile a qualsiasi terreno. La predilezione è per i substrati leggermente calcarei.

propagazione

Tramite talea, a seconda della specie da fine estate all'autunno. Quando la radicazione è avvenuta, le talee si trapiantano in un luogo riparato, ad ottobre potranno essere messe a dimora. Per ottenere esemplari molto robusti è possibile ritardare fino a due anni circa, la messa a dimora.

NOMENCLATURA

Ligustrum
Oleaceae
ligustro

DATI GENERICI

Penombra

fiorita: estate

arbustiva

Temperato

Perenne

grande

Asia

CURIOSITA'

ARTE

Le bacche sono utilizzate per creare una tintura.

MEDICINA

Le bacche sono leggermente tossiche mentre le foglie venivano utilizzate in passato per creare un decotto. L'uso principale era per gargarismi atti a combattere i gonfiori, gli ascessi e le ulcerazioni della bocca e della gola.

Tra le piante di:

ciaociaociao

Foto Dagli Album