X

descrizione generale

Pianta rizomatosa, sempreverde, monoica, con rizoma ascendente, che può raggiungere i 50 cm di altezza; presenta foglie verdi bordate di rosso, peli rossi sulla pagina inferiore e sul picciolo, che all'attaccatura della lamina, ha da uno a tre manicotti circolari di peli rossi con punta bianca.

esposizione

Da coltivare in posizione molto luminosa, ma protetta dai raggi diretti del sole.

fioritura

Fiorisce in primavera-estate con delle pannocchie di fiori rosa. I fiori maschili e femminili sono sulla stessa pianta, i primi di solito sono caduchi, più appariscenti e formati da quattro petali ovali, due dei quali più lunghi, i secondi sono formati da quattro petali della stessa lunghezza, persistenti con un ovario che dà origine a un frutto (capsula alata) a sezione triangolare, con molti semi finissimi.

concimazione

Durante il ciclo di crescita, somministrare ogni 20-30 gg, un concime liquido miscelato all'acqua irrigua.

irrigazione

Tenere il substrato sempre umido senza ristagni d'acqua.

potatura

Limitata all'asportazione di parti danneggiate o rinsecchite.

temperatura

Non tollera le basse temperature e quella minima non deve mai scendere al di sotto di 12 °C. Richiede più caldo delle altre specie con temperatura ideale di 24 °C.

rinvaso

Rinvasare ogni anno in primavera.

substrato

Il terriccio generalmente composto da una miscela di terra di foglie, torba e sabbia, in parti uguali, deve avere un ottimo drenaggio.

propagazione

Si può riprodurre per seme o per talea di foglia, nel mesi di aprile.

NOMENCLATURA

Begonia manicata
Begoniaceae
Begonia manicata

DATI GENERICI

Penombra

fiorita: primavera-estate

cespugliosa

Mite, mediterraneo.

Perenne, sempreverde.

media

Originaria del Messico.

CURIOSITA'

STORIA

Il nome del genere è stato attribuito in onore del governatore di Santo Domingo, Michel Begon (1638-1710).

Tra le piante di:

ciao

Foto Dagli Album