Cactaceae

Helianthocereus grandiflorus (ora Echinopsis huascha)

Echinopsis huascha

Helianthocereus grandiflorus (ora Echinopsis huascha)

Echinopsis huascha

Specie che forma grandi cespi di fusti, larghi 5-10 cm, spesso ramificati e contorti, eretti o prostrati, di altezza non superiore a 50 cm salvo qualche eccezione; hanno 12-18 costolature con delle piccole areole brune, dalle quali fuoriescono 9-11 spine radiali brune dal centro delle quali spuntano 1-2 spine più lunghe. Il genere Helianthocereus è stato ora scritto al genere Echinopsis.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate

cactacea

Mite.

Perenne.

media

Originaria della Regione di Catamarca (Argentina), cresce sugli altopiani fino a circa 2000 m.

esposizione


In pieno sole.

fioritura


I fiori imbutiformi, di colore variabile dal giallo intenso al rosso splendente, sbocciano d'estate. Prima della fioritura, la pianta deve avere raggiunto la crescita di 30-40 cm.

storia


Gli ex generi Acanthocalycium, Chamaecereus, Helianthocereus, Lobivia, Setiechinopsis, Soehrensia, Pseudolobivia e Trichocereus oggi appartengono tutti al super-genere Echinopsis.

concimazione


Somministrare un fertilizzante liquido bilanciato, durante la stagione vegetativa.

irrigazione


Innaffiature libere durante le belle stagioni, mantenere quasi asciutto d'inverno.

segnalazioni


particolarità


Le specie appartenenti a questo genere, sono adatte per gli appassionati principianti, perchè hanno fiori bellissimi e crescono senza alcuna difficoltà.

temperatura


Resiste a inverni piuttosto rigidi, anche a temperature che rasentano i -10 °C, purchè il terreno sia asciutto.

substrato


Pianta a crescita piuttosto rapida, da coltivare su terreno un po' acido e molto ben drenato.

propagazione


La propagazione sarà effettuata in primavera-estate per divisione dei polloni basali, oppure per seme in primavera, mantenendo la temperatura a circa 20-22 °C.

clima


Mite.

durata


Perenne.

origine


Originaria della Regione di Catamarca (Argentina), cresce sugli altopiani fino a circa 2000 m.