Leguminosae

Cece

Cicer arietinum

Cece

Cicer arietinum

Pianta annua, alta circa 50 cm, a fusto ramificato fin dalla base, foglie imparipennate, frutti a legume, ovati, pelosi, contenenti ciascuno uno o due semi. Il Cece, ricco di amido e proteine, viene usato intero per minestre o altre preparazioni oppure viene sfarinato e usato per l'alimentazione umana.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

erbacea

Mite.

Annuale.

piccola

E' originario delle regioni del mar Caspio e coltivato nelle regioni mediterranee.

esposizione


Si coltiva in esposizione a pieno sole.

fioritura


I fiori hanno calice campanulato e corolla biancastra, rosa, violetta o porporina.

concimazione


Effettuare concimazioni fosforiche e potassiche, durante la preparazione del terreno, per l'azoto è la pianta stessa a provvedere ma si può intervenire con un leggero apporto di letame.

irrigazione


E' una pianta a radici profonde, resistente alla siccità e cresce bene nelle zone a clima caldo e secco. Nel caso di stagioni particolarmente calde, annaffiare una o più volte a seconda delle necessità.

segnalazioni


malattie


Tra le malattie crittogamiche si ricordano: la rabbia o antracnosi del cece (che si riconosce per le macchie marroni o nere che colpiscono le parti aeree), la fusariosi, la verticillosi, la sclerotinia, il marciume radicale e la ruggine del cece; tra le malattie da insetti parassiti, sono da ricordare: la larva polifaga di Heliotis armigera, la cocciniglia farinosa, la mosca minatrice e il Callosobruchus chinensis (temibile parassita delle granaglie immagazzinate).

temperatura


Ha una buona resistenza anche alle basse temperature, si coltiva anche a quote abbastanza elevate, fino a 2500 m di altitudine.

substrato


Vegeta bene in terreni leggeri, profondi, meglio se a basso contenuto di calcio; si adatta a terreni ghiaiosi, soffre su quelli argillosi, alcalini o salini.

propagazione


La propagazione avviene per seme.

clima


Mite.

durata


Annuale.

origine


E' originario delle regioni del mar Caspio e coltivato nelle regioni mediterranee.