X
enciclopedia delle piante
LeMiePiante.itRating: [0.2 su 5.0]

DESCRIZIONE GENERALE

Pianta cespugliosa, formata da numerosi fusti legnosi ricoperti di foglie sessili bianco-argentee. Cresce su tutti i litorali sabbiosi e sulle dune che colonizza con dei graziosi cespuglietti argentati.

DESCRIZIONE ESPOSIZIONE

Posizionare in pieno sole.

DESCRIZIONE FIORITURA

I suoi fiori, in capolini sferici riuniti in corimbi, si presentano da giugno a settembre con un bel colore giallo lucente.

CURA


Non necessaria.Annaffiare regolarmente se la pianta è in coltivazione, altrimenti non è necessaria l'irrigazione.Sopporta benissimo le potature e si presta ad essere modificata e corretta a seconda delle figure ornamentali che gli si fanno assumere. Qualsiasi potatura si esegue, annualmente, subito dopo la fioritura.Il substrato è costituito da terriccio leggero molto ben drenato.Si effettua mediante talee semi-legnose, da porzioni di rami recisi lasciando alla base un pezzo del ramo vecchio, fatte radicare in cassone freddo, su terreno sabbioso.

NOMENCLATURA

Santolina maritima
Asteraceae
Santolina delle spiagge

DATI GENERICI

pieno sole
fiorita: estate-autunno
erbacea
Mite.
Perenne.
media
E' originaria delle coste Europee e molto comune in tutto il bacino del Mediterraneo.

CURIOSITA'

STORIA

Il nome deriva dal latino sanctus = santo e linum = lino, probabilmente riferito alle proprietà terapeutiche della pianta.

MEDICINA

Nella medicina popolare i fiori e le foglie venivano impiegati per le proprietà vermifughe e stomachiche dovute alla "santonina" (principio attivo un tempo molto usato nella cura dell'ascaridiosi, in quanto aumenta la motilità dei parassiti che migrano nell'intestino crasso e possono essere allontanati con un purgante salino). Oggi la santonina è quasi del tutto abbandonata, come antielmintico, a causa dei disturbi collaterali che può provocare anche a basse dosi: disturbi visivi, vomito, dolori addominali, eccetera.

Tra le piante di:

ciao

Foto Dagli Album