Graminaceae

Avena selvatica

Avena fatua

Avena selvatica

Avena fatua

Nome comune di piante erbacee delle graminacee incluse nel genere Avena, ampiamente coltivate a scopo alimentare nei climi temperati più freschi. Le varietà utilizzate in agricoltura sono state selezionate circa 4500 anni fa, da coltivatori europei. Si utilizzano le cariossidi (chicchi) che sono utilizzate per l'alimentazione umana e animale, il resto della pianta è sfruttato come cibo per animali d'allevamento e dalla pellicola delle cariossidi si estrae il furfurolo, solvente chimico usato in alcuni processi di raffinazione industriale. Pianta annua, alta fino ad 1 metro, con culmo (fusto) glabro, eretto e robusto, infestante dei cereali, la si riscontra anche ai margini di strade, lungo siepi in ambienti aridi.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate

erbacea

Mite.

Annua.

media

Originaria dell'Europa, del Nord America e dell' Asia.

esposizione


L'esposizione ideale è quella a pieno sole.

fioritura


Infiorescenza a pannocchia piramidale, costituita da rami poco ramificati, inseriti allo stesso livello intorno al fusto. Di solito ricca di spighette. Alcune spighette costituenti una pannocchia. Ogni spighetta è costituita da 2-3 o più fiori fertili. Evidenti le lunghe appendici aghiformi (reste). Fiorisce in estate.

storia


Ha conservato l'origine latina del nome.

concimazione


Non necessaria.

irrigazione


Non necessaria.

substrato


Qualunque tipo di terreno.

propagazione


Si propaga autonomamente. è considerata pianta infestante.

clima


Mite.

durata


Annua.

segnalazioni


origine


Originaria dell'Europa, del Nord America e dell' Asia.
Beaucarnea recurvata
Beaucarnea recurvata
Achillea
Achillea millefolium
Orzo
Hordeum vulgare o sativum
Aucuba
Aucuba
Helxine soleirolii
Soleirolia soleirolii
bellis perennis
Bellis perennis
Avonia quinaria
Avonia quinaria
Mais
Zea mays
Atropa belladonna
Atropa belladonna
cycas
Cycas revoluta