Liliaceae

muscari

Muscari

muscari

Muscari

Pianta fiorita bulbosa, molto rustica, alta al massimo 40 cm. Presenta un numero limitato di foglie basali, lineari con lamina stretta e molto spessa, erette, ma ripiegate in basso nella porzione terminale. Il fusto porta un'infiorescenza a racemo allungato e compatto, composta da fiori di piccole dimensioni, di colore blu scuro, violetto o bianco con il perigonio globoso oppure oblungo. Il frutto è una capsula.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera

bulbosa

Rigido

Perenne

media

Asia

esposizione


Sole pieno dove possibile o leggerissima ombra. In particolare i fiori richiedono il pieno sole.

fioritura


Fiorisce indicativamente da febbraio a giugno con variazioni secondo la specie.

arte


Con i muscari si possono ottenere dei gradevoli effetti cromatici accostandoli ai piedi di tulipani rossi o narcisi gialli. Si possono creare delle vere e proprie cascate di colore blu, molto d'effetto. Questi fiori sono apprezzabili anche come recisi per creare mazzetti primaverili.

letteratura


Il nome di questa pianta, appunto Muscari, si lega al tenue profumo somigliante a quello del muschio di alcune sue varietà. Gli venne attribuito da C. Clusius. Tra i nomi volgari utilizzati per le varietà presenti in Italia, ricordiamo: lampascione, muschino, pan del cucco, pentolino, Giacinto dal pennacchio, Muscarino, Giacinto delle vigne (o delle viti), Cipolla canina, Cipolla selvatica, Cipolla di serpe, Porrettaccio, Cipollone, Zazzeruto.

concimazione


Concime ternario secondo le indicazioni del produttore, nel periodo estivo

irrigazione


Mantenere il terreno umido ma senza ristagni d'acqua.

potatura


E' sufficente rimuovere i fiori a fine fioritura e le parti danneggiate

malattie


A volte ci possono essere problemi di muffa, in particolare il penicillium forma una muffa di colore bluastro. Una buona prevenzione si lega alla scelta di un terreno sano e sempre ben drenato.

particolarità


Si può anche coltivare in fioriere se possibile in luogo riparato dal vento Non necessitano di cure particolari

segnalazioni


temperatura


Non hanno problemi a sopportare le basse temperature, resistono anche al gelo invernale.

rinvaso


Quando necessario in primavera

substrato


In vaso normale mix di terra torba e sabbia sul fondo per drenaggio. Si adatta a qualsiasi tipologia di terreno purchè sia ben drenante.

propagazione


Tramite bulbi a fine autunno o semi a inizio primavera fine inverno. Si piantano i bulbi, alla profondità di circa 8 cm e spaziandoli di circa 10 cm. in zone ben esposte alla luce all'inizio dell'autunno. Dopo 2 anni è possibile effettuare la divisione in cespi o utilizzare i bulbilli per la propagazione. Dagli esemplari propagati per semina o tramite bulbilli, per ottenere una fioritura bisogna aspettare almeno 2 anni.

clima


Rigido

durata


Perenne

origine


Asia
narciso
Narcissus
Giacinto
Hyacinthus orientalis
Agapanthus
Agapanthus
ornithogalum umbellatum
Ornithogalum umbellatum
croco
crocus
aloe
Aloe vera
hippeastrum red lion
Hippeastrum vittatum
Ornitogallo
Ornithogalum
bucaneve
Galanthus nivalis
anemone
Anemone