Onagraceae

Fuchsia fulgens

Fuchsia fulgens

Fuchsia fulgens

Fuchsia fulgens

Questo arbusto può crescere fino a 1-2 m. di altezza e 0,8-1,2 m di diametro. Presenta fusti di colore rosso chiaro che portano foglie dalla forma ovale od ovale-lanceolata, di colore verde più o meno chiaro e dai margini spesso dentellati. Nelle zone a clima mite può essere coltivato in vaso o in piena terra.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate-autunno

arbustiva

Mite, mediterraneo.

Perenne.

media

Originario dell'America Centrale e Meridionale, del Messico (America Settentrionale) e della Nuova Zelanda.

esposizione


Da coltivare in piena luce ma al riparo dai raggi diretti del sole. Durante le giornate estive più calde è bene proteggerli o ricoverarli in ambiente riparato.

fioritura


In estate-autunno produce racemi terminali, formati da fiori lunghi 5-8 cm, con corolla scarlatta e calice scarlatto, con l'apice dei lembi di colore verde.

storia


Il nome del genere ci ricorda Leonhart Fuchs, botanico e medico tedesco, nato nel 1501 a Wemding (Baviera) e morto a Tubinga (Germania Occidentale) nel 1566, dove pubblicò brillanti opere di botanica, in latino, in cui tra l'altro corresse numerosi errori di nomenclatura.

concimazione


Somministrare un concime liquido ogni 10 giorni circa, da giugno a settembre.

segnalazioni


irrigazione


Annaffiare abbondantemente in estate e ridurre, tanto da tenere la terra appena umida, in inverno. L'umidità ambientale deve essere alta il più possibile, senza rischiare però di diventare stagnante.

potatura


Si possono potare in varie forme: alberello (lasciare crescere il germoglio principale, fino all'altezza desiderata, eliminando tutti i getti laterali); piramide (cimare frequentemente il germoglio principale a 15 cm. dall'estremità. I germogli laterali andranno invece potati sopra la seconda foglia, fino a sei settimane prima della fioritura).

malattie


Afidi: attaccano fusti e foglie, stimolando la pianta a produrre sostanze zuccherine che attirano le formiche e rendono la pianta soggetta ad attacchi di muffe e fumaggini, rendendola appiccicosa e fuligginosa. Si combattono con prodotti specifici. Il Ragnetto rosso delle serre: si insedia sulla pagina inferiore delle foglie determina la comparsa di piccole macchie bianche o giallastre e, successivamente, la clorosi e il prematuro disseccamento delle foglie. Si diffonde in ambienti secchi e caldi e si previene mantenendo un elevato tasso di umidità ambientale. Si elimina con specifici acaricidi. L'Aleurotide: piccolo parassita che attacca la pagina inferiore delle foglie e causa l'ingiallimento delle piante che deperiscono rapidamente. Si riconosce facilmente per la "nuvola bianca" che si leva con lo scuotimento delle piante colpite. Si debella con insetticidi specifici.

temperatura


La temperatura minima invernale sopportabile è di 5 °C, fatta eccezione per le specie rustiche che resistono anche a temperature inferiori; anche se la parte aerea muore, rigermoglierà nella primavera successiva.

rinvaso


Rinvasare, in primavera, quando la pianta è diventata troppo grande per il vaso che la contiene.

substrato


Il substrato deve essere composto da una miscela di terra da giardino, torba, terriccio e sabbia.

propagazione


Si possono riprodurre per seme o per talea. La semina risulta più complicata e non dà certezza di ottenere piante uguali alla madre; le talee possono essere facilmente effettuate in agosto-settembre, da parti semi-legnose, o in marzo da parti legnose.

clima


Mite, mediterraneo.

durata


Perenne.

origine


Originario dell'America Centrale e Meridionale, del Messico (America Settentrionale) e della Nuova Zelanda.
fucsia
Fuchsia
Fiore di cera
Hoya carnosa
Hoya carnosa compacta
Hoya carnosa compacta 'krinkle kurl'