X

descrizione generale

Cactacea dal fusto lungo circa 15 cm e largo 3 cm, intensamente ramificato fin dalla base con molti articoli prostrati, decombenti e intrecciati; ha 5 costolature tubercolare, sovente a spirale, con areole biancastre; presenta 3-6 spine radiali corte, bianche con punta scura e spine centrali assenti o in numero di 1 lunga circa 1-2 cm.

esposizione

Da coltivare in pieno sole.

fioritura

La fioritura avviene in aprile-maggio con lunghi fiori che misurano circa 10 cm, grandi con larghi petali di colore rosso-viola, molto allargati e il tubo fornito di areole con lunghi peli e spine brune. Dopo 3 mesi circa dalla fioritura produce dei frutti di colore verde e con polpa bianca.

concimazione

Durante la stagione di crescita somministrare, un fertilizzante liquido bilanciato, miscelato con l'acqua irrigua.

irrigazione

Annaffiare liberamente durante la stagione vegetativa e mantenere il substrato quasi asciutto d'inverno.

temperatura

La temperatura minima sopportabile è di 6 °C, in condizione di terreno asciutto.

substrato

Utilizzare una miscela di terriccio di foglie, ben decomposto, lapillo o pozzolana e sabbia di fiume a media granulometria, molto ben drenato.

propagazione

La moltiplicazione avviene per talea di fusto, in primavera, fatta radicare su terriccio sabbioso quasi asciutto.

NOMENCLATURA

Echinocereus pentalophus
Cactaceae
Echinocereus pentalophus

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera-estate

cactacea

Mite, mediterraneo.

Perenne.

piccola

Originaria del Texas meridionale e fino al Messico nord occidentale.

CURIOSITA'

STORIA

La prima descrizione risale all'anno 1828 ad opera di De Candolle. Il nome della specie deriva dal greco lòphos = altura, cresta, in riferimento alle 5 costolature tipiche della specie.

Tra le piante di:

ciao

Foto Dagli Album