Oxalidaceae

oxalis

Oxalis acetosella

oxalis

Oxalis acetosella

Pianta erbacea, da esterno, presenta foglie basali trifogliate; i fiori sono solitari con petali dal bianco al rosa con venature violette e dai cinque petali a forma di coppa. Presenta frutti che sono delle capsule contenenti semini. L'apparato radicale è solitamente tuberoso

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera-estate

erbacea

Temperato

Annuale o perenne a seconda della specie

piccola

Europa, Brasile, Messico, Africa del sud

esposizione


Pianta adattabile sia in posizione di pieno sole sia in leggera ombra

fioritura


Indicativamente a fine primavera fino quasi a settembre

medicina


Ha proprietà astringenti, diuretiche, bechiche,depurative del sangue; utile nei disturbi gastrici e nelle congestioni epatiche. Il sapore acidulo è dato dall'ossalato acido di potassio. Come droga è usata la pianta fresca ancora in fiore.

storia


conosciuta anche con il nome comune di acetosella, il genere a cui appartiene raccoglie circa 900 specie differenti.

concimazione


Non necessitano di concimi particolari

irrigazione


Se in vaso mantenere il terreno mediamente umido evitando ristagni d'acqua

segnalazioni


potatura


Può essere sufficiente eliminare le parti danneggiate oppure potare in caso di crescita eccessiva

malattie


Non sono segnalate malattie particolari o parassiti

particolarità


può diventare infestante delle colture erbacee, dei cereali, dei vigneti, e degli incolti.

temperatura


Resiste bene sia al caldo che al freddo

rinvaso


Quando necessario, in primavera

substrato


Normale, se in vaso mix con prevalenza di terra, torba e sabbia, o ghiaietta sul fondo vaso

propagazione


Tramite suddivisione dei cespi, o sfruttando i bulbilli, in primavera

clima


Temperato

durata


Annuale o perenne a seconda della specie

origine


Europa, Brasile, Messico, Africa del sud