Apiaceae

Bupleuro cespuglioso

Bupleurum fruticosum L.

Bupleuro cespuglioso

Bupleurum fruticosum L.

Pianta arbustacea sempreverde, con foglie erette, obovato-lanceolate, coriacee, di colore glauco, con forte odore di resina. Nelle piante adulte la ramificazione tende a diventare intricata e cambia colore, diventando grigiastra; può arrivare a circa 2 m di altezza se coltivata in piena terra.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: primavera-estate

cespugliosa

Mite, mediterraneo.

Perenne, sempreverde.

media

Originaria del Sud Europa, del Nord Africa, delle coste mediterranee e spontanea in Liguria, Sicilia e Sardegna.

esposizione


Da coltivare in pieno sole, però tollera e si adatta a qualsiasi esposizione, anche con elevata salinità.

fioritura


I fiori, piccoli, di aspetto carnoso e di colore giallo, sono portati da ombrelle terminali che sbocciano da aprile a settembre. I fiori sono ermafroditi

concimazione


Non necessaria.

irrigazione


Annaffiare regolarmente dalla primavera all'autunno e ridurre, o interrompere le irrigazioni, nel periodo invernale.

segnalazioni


potatura


Necessaria per eliminare le parti danneggiate o per conferire alla pianta aspetto ornamentale (arte Topiaria).

temperatura


Sono da evitare le temperature piuttosto rigide e le gelate invernali.

substrato


Quello preferito è il terriccio calcareo, sabbioso, ma si adatta bene anche ad altri tipi di substrato, purché il drenaggio sia assicurato.

propagazione


La moltiplicazione si effettua per seme in primavera; la germinazione, in serra con temperatura a 15 °C, avviene entro circa 30-40 giorni; prima di porre a dimora le piantine farle crescere per un anno in serra e piantarle fuori, nelle posizioni prescelte, in tarda primavera o all'inizio dell'estate.

clima


Mite, mediterraneo.

durata


Perenne, sempreverde.

origine


Originaria del Sud Europa, del Nord Africa, delle coste mediterranee e spontanea in Liguria, Sicilia e Sardegna.
begonia
Begonia elatior
Thymelaea hirsuta (sin. Timelea barbosa e Spazzaforno)
Thymelaea hirsuta