Cactaceae

Mammillaria bocasana

Mammillaria bocasana

Mammillaria bocasana

Mammillaria bocasana

Heinrich Poselger (1818-1883) botanico tedesco, appassionato di piante grasse, ha descritto minuziosamente la Mammillaria bocasana nel 1853, che per la resistenza e la possibilità di propagazione (per pollone) è ancora oggi la specie più coltivata del suo genere. Presenta fusto globoso con circa 5 cm di diametro, di colore verde-chiaro o scuro-glauco, completamente ricoperti di peli setosi bianchi, forma numerosi gruppi di polloni.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate

cactacea

Mite, mediterraneo.

Perenne.

piccola

Originaria del Messico centro-settentrionale, nello stato di San Luis Potosi e zone adiacenti.

esposizione


Gradisce posizione soleggiata.

fioritura


I fiori rossastri, piccoli ma abbondanti, compaiono d'estate e formano una corona sulla sommità della pianta. Alla fioritura seguono i frutti, lunghi e di colore rosso.

storia


Il nome della specie, ricorda la località dove è stata trovata "Sierra de Bocas".

concimazione


Somministrare un fertilizzante liquido bilanciato miscelato all'acqua irrigua, ogni 20 gg circa, nel periodo di crescita.

segnalazioni


irrigazione


Durante la stagione vegetativa annaffiare liberamente e durante l'inverno mantenere asciutto il substrato.

temperatura


Sopporta il freddo se mantenuta asciutta.

substrato


Utilizzare terriccio per cactaceae misto a sabbia di fiume grossolana, con buon drenaggio.

propagazione


La moltiplicazione si effettua per pollone.

clima


Mite, mediterraneo.

durata


Perenne.

origine


Originaria del Messico centro-settentrionale, nello stato di San Luis Potosi e zone adiacenti.