Orchidaceae

Orchidea phalaenopsis

Phalaenopsis

Orchidea phalaenopsis

Phalaenopsis

Le Phalaenopsis, genere di circa 15 specie, sono orchidee monopodiali, ossia presentano un solo "piede" vegetativo e sono sempreverdi ed epifite. Le foglie, carnose, dense, larghe, succulenti, con forma da oblungo-lanceolate a nastriformi e disposte su 2 file, sono molto ravvicinate fra loro; il fusto è estremamente corto. Il colore della vegetazione varia a seconda della specie, ma generalmente le foglie sono di colore verde scuro. I fiori sono situati lungo gli steli floreali, che si sviluppano dal fusto, e crescono in direzione della luce. Le radici, all'apparenza robuste, ma, in realtà, molto fragili, sono biancastre per via dello strato protettivo che le riveste, detto velamen; nascono dal fusto e, quando sono in fase di crescita, l'estremità non è ancora provvista di velamen, il quale crescerà via via con l'allungamento della radice stessa. I fiori, molto colorati, hanno aspetti molto differenti fra specie e specie, e, inoltre, esiste una varietà incredibile di ibridi; in Italia sono molto apprezzati quelli a fiori bianchi, rosa, gialli, ma anche variegati e striati, in ogni caso sono molto diffusi gli ibridi a fiore grande

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

fiorita: primavera

erbacea

Tropicale

Perenne

media

India, Indonesia, Filippine, Nuova Guinea e Australia settentrionale

esposizione


Amano una luce intensa, ma schermata, specialmente nelle ore più calde dei giorni estivi, per cui trovano collocazione, in casa, davanti a una finestra esposta a sud-est o a sud-ovest, con la protezione di una tendina. Se coltivati in serra, invece, vanno posizionati negli ambienti meno esposti ai raggi solari. Per verificare che la luce sia sufficiente, occorre osservare il colore delle foglie: se diventano verde chiaro, o presentano bruciature ovali, occorre aumentare l'ombreggiatura; se, invece, le foglie diventano troppo scure, e se si indeboliscono afflosciandosi, occorre, invece, fornire più luce alla pianta

fioritura


Dipende dalla specie, generalmente inizia dalla primavera

arte


Le Phalaenopsis sono sicuramente le più leggiadre tra le orchidee che hanno maggiore diffusione. Già il nome del genere, phalaina = falena, opsis = simile a, fa capire quale sia l'eleganza e la delicatezza di queste "figlie dell'aria"

concimazione


Il concime va somministrato dopo ogni annaffiatura, diluendo le dosi indicate sulle confezioni, poichè le radici sono molto sensibili all'eccesso. Se somministrato a terriccio asciutto, reca gravi danni alle radici, quindi bisogna sempre annaffiare abbondantemente la pianta prima della concimazione

irrigazione


Durante il periodo di crescita si annaffiano abbondantemente. Quando le piante sono in riposo, da novembre a marzo, si tiene appena umida la composta. L'annaffiatura va effettuata, preferibilmente, con acqua demineralizzata, o, almeno, lasciata decantare per una notte

potatura


E' sufficiente eliminare le parti danneggiate o sfiorite

segnalazioni


malattie


Non si segnalano malattie o parassiti particolari

particolarità


Evitare correnti d'aria. Richiede luoghi caldi e umidi, ma in linea di massima, non ha particolari esigenze

temperatura


Crescono molto bene a temperature alte (anche fino a 28°C, d'estate), e con un alto tasso d'umidità (oltre il 65-70%), ma in realtà si abituano anche alle temperature delle nostre abitazioni. La temperatura minima deve essere di almeno 15°C

rinvaso


Il rinvaso va eseguito solo se le radici fuoriescono eccessivamente dal vaso o se il substrato di coltivazione risulta particolarmente deteriorato (compatto e friabile). Nell'eseguire il rinvaso, occorre non danneggiare le radici vigorose e togliere quelle marce (marroni)

substrato


Il substrato di coltivazione deve essere leggero e a grossa pezzatura, e si può usare la corteccia a scaglie grosse (il bark), o anche il polistirolo. Sono consigliati vasi di plastica trasparente, che hanno il duplice scopo di trattenere l'umidità e di permettere al coltivatore di prevenire eventuali marciumi delle radici

propagazione


In maggio si dividono i cespi e si piantano nella composta descritta in precedenza. Si tengono le piantine in posizioni ben ombreggiate e si annaffiano moderatamente, fino a quando non si sono formate le radici nuove; dopo questo periodo si trasferiscono le piante in zone meno ombreggiate e si annaffiano regolarmente

clima


Tropicale

durata


Perenne

origine


India, Indonesia, Filippine, Nuova Guinea e Australia settentrionale
orchidea
Phalaenopsis
orchidee multifiori
Phalaenopsis
orchidea phalaenopsis
Phalaenopsis
Dracaena Marginata
Dracaena Marginata
azalea comune
Rhododendrum
Dichondra repens
Dichondra repens
Yucca
Yucca
senecio rowleyanus
senecio rowleyanus
azalea japonica
Rhododendron
Calathea insignis - sin. Calathea lancifolia
Calathea insignis var. 'mirosha'