Liliaceae

aloe

Aloe vera

aloe

Aloe vera

Specie erbacea, alta sino ad 1m., con foglie disposte a ciuffo, semplici, lunghe 40-60 cm, lungamente lanceolate, con apice acuto, che presentano cuticola molto spessa; sono carnose a causa degli abbondanti parenchimi acquiferi presenti al loro interno. Presentano spine solo lungo i lati. I fiori, gialli, sono scapi fioriferi che si innalzano dal centro delle foglie, e costituiscono un'infiorescenza a racemo (con asse ingrossato). Sono di colore giallo, arancio o rosso intenso. Il frutto è una capsula loculicida. Alcune parti del tessuto di queste piante sono chiamate parenchima, grazie a queste strutture la pianta riesce a sopravvivere anche in caso di periodi siccitosi.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce media

fiorita: primavera

cactacea

Tropicale

Perenne

media

Sud Africa

esposizione


se sono abituate a vivere in esterno possono stare bene anche al sole diretto. Come la maggior parte delle piante grasse si adatta molto bene anche a zone dove l'esposizione è all'ombra parziale. In ambienti interni garantirle una buona luminosità.

fioritura


Primavera ed estate

arte


Sono piante che possono vivere anche tutto l'anno in appartamento, inoltre, sono molto adatte alla coltivazione in panieri per creare delle composizioni con specie diverse.

medicina


Conosciuta da millenni, Cristoforo Colombo l'aveva chiamata "il medicinale in vaso". Infatti è sempre stata coltivata soprattutto per le proprietà terapeutiche che sono tonificanti, antinfiammatorie e cicatrizzanti per la pelle. Inoltre è in grado di regolare il metabolismo degli zuccheri e dei grassi. Dalla pianta si producono numerose creme ed idrogel. Gli usi antichi di questa pianta sono gli stessi di oggi, viene definita un vero "toccasana per tutti i mali", ma in particolare sono riconosciute le seguenti proprietà: la gelatina è utilizzata come CICATRIZZANTE, oppure, in cosmesi come TONICO per la pelle; il succo puro di Aloe Vera, assunto per via interna, depura l'organismo sia dalle tossine esogene, provenienti quindi dall'esterno, introdotte per via orale o respiratoria, che da quelle endogene, prodotte quindi direttamente dalle nostre cellule. Viene consumata anche per uno scopo puramente preventivo, infatti, stimola e riequilibra il sistema immunitario, aumentando le difese dell'organismo.

letteratura


In un passo del vangelo di Giovanni si dice che Gesù venne sepolto con Mirra ed Aloe.

segnalazioni


storia


Definita pianta dell'immortalità dagli antichi Egizi; veniva piantata presso l'entrata delle piramidi per indicare il cammino dei Faraoni verso la terra dei morti. Persino Ippocrate (460-337 a.C.) ne decantava le proprietà rigeneranti, antinfiammatorie, disinfettanti e cicatrizzanti.

viaggio


In egitto l'Aloe viene sistemata davanti alla porta di casa per assicurarsi felicità e lunga vita.

concimazione


Utilizzare del concime liquido ternario, seguendo le indicazioni del produttore

irrigazione


Il terreno non deve mai essere eccessivamente umido

potatura


Eliminare fiori appassiti e foglie secche

malattie


Può essere soggetta ad attacchi di cocciniglia

particolarità


Evitare assolutamente i ristagni d'acqua. E' sufficiente eliminare le foglie danneggiate e il fiore a fine fioritura

temperatura


l'aloe vive bene nei climi temperati. In Italia vive tranquillamente all'esterno nelle zone meridionali, mentre al nord deve essere coltivata in appartamento o in serra, in vasi che variano dagli 8 ai 60 cm. Le temperature ideali per l'aloe variano tra i 20 e i 24 gradi di giorno e trai 10 e i 14 gradi di notte. Nel periodo invernale tali temperature possono scendere di 3-4 gradi, ma mai sotto i 5 gradi

rinvaso


Quando necessario in primavera

substrato


Terra universale con sabbia; si adatta, comunque, a qualsiasi tipo di terreno

propagazione


Queste piante si moltiplicano per talea: si recidono i germogli e si lasciano asciugare per 2-4 giorni in relazione alla temperatura e al tasso d'umidità. Si invasano in contenitori con un substrato leggero che dovrà essere sempre mantenuto ben umido. I vasi dovranno essere posizionati in una zona assai luminosa. l'epoca più adatta per tali operazioni è il periodo estivo. l'aloe può anche essere riprodotta per semina, nel mese di marzo, mantenendo una temperatura di 20-22 gradi

clima


Tropicale

durata


Perenne

origine


Sud Africa
Aloe barbadensis (Aloe vera)
Aloe barbadensis
Aloe saponaria
Aloe saponaria
Aloe aristata
Aloe aristata
aloe dichotoma
aloe dichotoma
Aloe arborescens
Aloe arborescens
Aloe variegata
Aloe variegata
crassula ovata
crassula ovata
aloe mitriformis
Aloe mitriformis
Spatiphyllum
Spathiphyllum
Falangio
Chlorophytum comosum