Compositae

Echinacea angustifolia

Echinacea

Echinacea angustifolia

Echinacea

Pianta erbacea vigorosa e resistente, di facile coltivazione e reperibilità. La sua altezza puo' variare da 70 cm. ad un metro.. Le foglie sono a forma di lancia ed i capolini con ligule di color porpora che curvano verso il basso, disposti intorno ad un disco nerastro. I fusti , durante la stagione estiva, diventano rossastri.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate

erbacea

Temperato

Perenne

piccola

America del nord

esposizione


Può essere esposta a mezz'ombra o a pieni raggi solari.

fioritura


La fioritura avviene in estate, i fiori sono rosso porpora.

medicina


Questa speciale pianta ha accertate virtù officinali. Aumenta le difese immunitarie e quindi ottimo per curare raffreddori e influenza. Dalle radici della pianta si ottengono estratti per la prevenzione e la cura delle malattie da raffreddamento in quanto sono dotati di proprietà antagoniste della ialuronidasi.Un'altro Un'altro impiego, non eccellente, è quello di incentivare i processi di cicatrizzazione.. Da diversi studi si è concluso che assumere echinacea ai primi sintomi è una misura efficace nel 60-70% dei casi. Il periodo adatto per assumere gli estratti con finalità preventive sulle malattie da reffreddamento è naturalmente quello invernale. Altri impieghi pseudocurativi sono fatti nell'industria cosmetica: nei preparati per il trattamento delle rughe e delle smagliature. In pomate per mani screpolate e arrossate.

letteratura


La specie angustifolia deve il suo nome alle foglie molto strette.

storia


Gli indiani d'America applicavano impiastri di radici a tutti i tipi di ferite e morsi, anche quello dei serpenti. Inoltre la pianta veniva usata per preparare collutori per il mal di denti e gengive doloranti. I nativi americani sapevano che l'Echinacea aumenta le infezioni.

segnalazioni


concimazione


Viene concimato il terreno in principio con sostanze organiche,poi nel periodo fine primavera-estate si usano concimi complessi

irrigazione


L'annaffiatura dev'essere regolare durante il periodo estivo, in principio , nel periodo fine primavera-estate, va annaffiata ogni mese circa.

potatura


Occorre potare gli steli sfioriti, se si vuole una nuova buona fioritura, e potare le foglie colpite da malattie o parassiti.

malattie


Puo' essere attaccata da due funghi ( Cercospora e Septoria)in terreni troppo umidi, si ricorre ai fungicidi, oppure si potano le foglie colpite. In rari casi può essere colpita da un virus che crea distorsione degli steli e delle foglie, in questo caso vanno eliminati gli esemplari colpiti.

particolarità


Nei tessuti di questa pianta sono presenti principi attivi antisettici e cicatrizzanti

temperatura


Resiste sia alle basse che alle alte temperature.

substrato


Il terreno dev'essere fresco, ricco di torba e di sabbia in parti uguali.

propagazione


La propagazione puo' avvenire a fine inverno per talea radicale, oppure nel periodo autunnale e primaverile dividendo i cespi. Se abbiamo un luogo soleggiato ed un clima mite possiamo effettuare la semina direttamente a dimora, successivamente ci occuperemo di diradare le piantine cresciute troppo vicine.

clima


Temperato

durata


Perenne

origine


America del nord
Astilbe
Astilbe
Aucuba
Aucuba
liriope
Liriope
mahonia
mahonia
echinacea purpurea
Echinacea purpurea
Aucuba japonica
Aucuba japonica
aucube
aucuba
Viburnum tinus (nome comune Lentaggine d'inverno e Laurotino)
Viburnum tinus