Euphorbiaceae

acalypha

Acalypha

acalypha

Acalypha

Pianta erbacea perenne sempreverde che produce piccoli cespugli fitti e disordinati, molto ramificati, con fusti sottili che possono raggiungere le dimensioni di 90 cm. Le foglie sono grandi, cuoriformi, di colore verde scuro e leggermente ricoperte di peli cotonosi. Dalla primavera all'autunno le piante femminili producono lunghe infiorescenze ricadenti di colore rosso acceso, lunghe 10-15 cm, di aspetto piumoso, dalle quali deriva il nome comune della pianta, che viene anche chiamata pianta ciniglia

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

Mediterraneo / Tropicale

Perenne

Asia meridionale

esposizione


Preferisce posizioni molto luminose, ma teme il diretto contatto con i raggi solari; in estate può essere posta all'esterno, in una zona semi ombreggiata. Evitare di esporre la pianta a correnti d'aria che potrebbero provocare la caduta dei fiori e delle foglie

fioritura


Questa pianta ha la particolarità che non fiorisce sino a che non raggiunge almeno un anno di vita, in ogni caso da fine aprile ad inizio ottobre

medicina


Tutte le parti della pianta agiscono con beneficio sui polmoni e sui bronchi ma, se assunte a dosi eccessive, possono irritare le mucose gastriche e possono risultare velenose sia per l'uomo sia per gli animali

storia


Chiamata comunemente "coda di volpe rossa" per la particolare forma delle spighe e "pianta di ciniglia" per la loro consistenza. Il nome scientifico deriva dal greco Akaléphe che indica l'ortica e fu assegnato a questo genere da Linneo a causa della somiglianza che queste piante presentano le foglie di molte specie con quelle di altre specie come le Urticacee.

concimazione


Da marzo a ottobre fornire del concime per piante da fiore mescolato all'acqua delle annaffiature ogni 15-20 giorni

segnalazioni


irrigazione


E' bene mantenere il terreno costantemente umido, si consiglia, quindi, di annaffiare regolarmente, evitando ristagni idrici nel sottovaso. Nei periodi più caldi dell'anno e nei mesi in cui è in funzione il riscaldamento domestico è bene vaporizzare frequentemente le foglie con acqua distillata

potatura


Si eliminano i fiori appassiti e le foglie ingiallite

malattie


Può venire attaccata dalla mosca bianca, dai ragnetti rossi, dalla cocciniglia e da funghi

particolarità


Le acalypha si coltivano solitamente in contenitori appesi, per meglio far risaltare le infiorescenze pendule. Inoltre deve essere situata in un luogo riparato da correnti d'aria e lontano da fonti di calore

temperatura


La minima invernale non deve essere inferiore ai 12°-15° C, quindi va coltivata in luogo caldo

rinvaso


Tutti gli anni in primavera

substrato


Preferisce terreni sciolti, ben drenati, ricchi di materia organica, leggermente acidi

propagazione


In primavera e in estatè possibile propagare la pianta praticando delle talee semi legnose. La facilità di radicazione e la crescita rapida della pianta ne permettono la coltivazione in giardino come annuale: a fine estate si prelevano delle talee dalla pianta che viene lasciata gelare all'esterno; l'anno successivo si mettono a dimora in giardino le talee che sono state coltivate in casa durante l'inverno

clima


Mediterraneo / Tropicale

durata


Perenne

origine


Asia meridionale
acanthocalycium
acanthocalycium
rosa chinensis forma mutabilis
Rosa chinensis
abutilon megapotamicum variegata
Abutilon megapotamicum
hemerocallis fulva
Hemerocallis fulva
fittonia
Fittonia
Livistona rotundifolia
Livistona rotundifolia
peperomia
Peperomia
Maranta leuconeura var. Kerchoveana
Maranta leuconeura var. Kerchoveana
tradescantia
Tradescantia
euphorbia pulcherrima
Euphorbia Pulcherrima